MARTEDÌ 05 SETTEMBRE 2017, 12:02, IN TERRIS

Inondazioni in Asia, l'Unicef: "Colpiti 16 milioni di bambini"

Il Fondo per l'infanzia delle Nazioni Unite stima che siano state danneggiate o distrutte oltre 600 mila case e più di 2 mila scuole

EDITH DRISCOLL
Inondazioni in Asia, l'Unicef:
Inondazioni in Asia, l'Unicef: "Colpiti 16 milioni di bambini"
Non solo gli Stati Uniti, ma una violenta ondata di maltempo - provocata dai monsoni stagionali - che hanno causato alluvioni ed inondazioni nell'Asia Meridionale, soprattutto in Nepal, Bangladesh e India. Le autorità hanno segnalato che da metà agosto sono state almeno 1.288 le persone che hanno perso la vita, ma in totale sono oltre 45 milioni le persone che sono state colpite.

L'Unicef: "Il peggio potrebbe ancora verificarsi"


"Milioni di bambini hanno visto la loro vita spazzata via da queste devastanti inondazioni e c'è il pericolo che il peggio potrebbe ancora venire se le piogge continueranno", ha detto Jean Gough, direttore regionale Unicef per l'Asia meridionale.

Bangladesh


Solo in Bangladesh, oltre 8 milioni di persone sono state colpite da inondazioni, tra cui circa 3 milioni di bambini. Si stima che 696.169 case siano state danneggiate o distrutte e 2.292 scuole primarie e comunitarie siano state danneggiate. Nel paese sono già stati registrati più di 13.035 casi di malattie trasmesse dall'acqua.

La situazione in Nepal e in India


In Nepal, 1,7 milioni di persone, tra cui 680.000 bambini, sono state colpite; 352.738 sono sfollati dalle loro case. Oltre 185.126 case sono state danneggiate o distrutte, oltre a 1.958 scuole. In India, quattro Stati dell' area settentrionale sono stati duramente danneggiati dalle inondazioni, che hanno colpito oltre 31 milioni di persone, tra cui 12,33 milioni di bambini. Circa 805.183 case e 15.455 scuole sono state danneggiate. L'Unicef segnala poi che molte aree rimangono inaccessibili a causa di danni a strade, ponti, ferrovie e aeroporti.

Acqua pulita e kit igienici sono i beni più urgenti


I bisogni più urgenti per i bambini sono: acqua pulita, kit igienici per prevenire la diffusione delle malattie, approvvigionamento alimentare e spazi protetti nei centri di evacuazione in cui i bambini possano giocare.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Jost Sustermans, Ritratto di Galileo, 1636, olio su tela, Firenze, Galleria degli Uffizi (particolare)
PADOVA

Galileo: in mostra il genio che ha ridisegnato l'universo

Dal 18 novembre 2017 al 18 marzo 2018 a Palazzo Monte di Pietà
Kim Jong Un
COREA DEL NORD

Pyongyang: "Sul nucleare non si tratta"

Il regime avverte: "Questione di sicurezza. La spada dell'autodifesa va ulteriormente affilata"
RAPPORTO CARITAS 2017

In Italia un "esercito di poveri"

Preoccupa la situazione dei giovani: il 37% a rischio esclusione sociale
Il Papa celebrerà la Messa in S. Pietro domani alle 10
GIORNATA DEI POVERI

Una famiglia di Torino porterà le offerte all'altare

Saranno 7000 i bisognosi che parteciperanno alla Messa con Papa Francesco
Giampiero Ventura
DISFATTA AZZURRA

Parla Ventura: "Le sconfitte non hanno una sola verità"

L'ex ct saluta i tifosi in una dichiarazione all'Ansa: "Grande dispiacere, mi sento incompiuto"
Truppe irachene
IRAQ

Rawa strappata all'Isis

Riconquistata la cittadina nordoccidentale. La Coalizione: "Vicina la fine del Califfato"