MARTEDÌ 18 OTTOBRE 2016, 000:39, IN TERRIS

Save the Children Italia, 6 milioni di bambini l'anno muoiono di malattie curabili

Anche quest'anno, tutti potranno dare il proprio contributo attraverso il numero unico solidale 45567

AUTORE OSPITE
Save the Children Italia, 6 milioni di bambini l'anno muoiono di malattie curabili
Save the Children Italia, 6 milioni di bambini l'anno muoiono di malattie curabili
"Nell'arco di una generazione il mondo ha raggiunto traguardi importanti nella lotta alla mortalità infantile e nell'accesso all'istruzione: dal 1990 il numero di bambini sotto i 5 anni che muoiono per cause prevenibili e curabili è dimezzato e dal 2000 il numero di bambini che non vanno a scuola è sceso del 42%. Ma sono ancora milioni i bambini in Italia e nel mondo che rimangono esclusi da questi progressi. Sono i bambini più indifesi del pianeta, quelli a cui l'infanzia è stata negata perché sono nati nel posto sbagliato o nel momento sbagliato. Sono bambini senza un domani": lo afferma Valerio Neri, direttore generale di Save the Children Italia, che oggi lancia la campagna globale "Fino all'ultimo bambino" per salvare e dare un futuro a tutti i bambini del mondo.

La sezione italiana della Ong internazionale - fondata a Londra nel 1919 - ricorda che sono quasi 6 milioni, ogni anno, i bambini sotto i 5 anni che muoiono per malattie facilmente curabili e 60 milioni i minori tra 6-11 anni che non vanno a scuola, 58 milioni solo nei Paesi più poveri; 400 milioni sotto i 13 anni vivono in povertà estrema e altrettanti sono discriminati a causa della loro religione, etnia, disabilità, genere.

Problemi presenti, con altre percentuali, anche nei Paesi ad alto reddito: nell'Ue circa il 27% dei minori è a rischio di povertà e di esclusione sociale. In Italia, oltre 1 milione di bambini vive in povertà assoluta, senza il necessario per crescere e senza opportunità educative, mentre oltre 2 milioni vivono in povertà relativa. Nel nostro Paese, un bambino su 10 non può permettersi abiti nuovi mentre 1 su 20 non riceve un pasto proteico al giorno.

"La nuova campagna globale prosegue il lavoro iniziato con EveryOne ma lo amplia ed estende, per garantire che ogni bambino, in Italia e nel mondo, possa avere cure adeguate, cibo nutriente e opportunità educative" conclude Neri. Anche quest'anno, tutti potranno dare il proprio contributo attraverso il numero unico solidale 45567, che sarà attivo da oggi all'8 novembre.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano