MERCOLEDÌ 20 FEBBRAIO 2019, 11:33, IN TERRIS


SICUREZZA STRADALE

Incidenti causati da smartphone: la proposta di Polstrada

Il dirigente Santo Puccia chiede il ritiro della patente alla prima violazione

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Distratto alla guida
Distratto alla guida
S

econdo i dati Istat, la principale causa di incidenti stradali è la distrazione alla guida. Il 16% degli incidenti con lesioni a persone, infatti, sono provocati da chi si distrae al volante. Inutile dire che il boom degli smartphone ha contribuito a stabilire questo triste primato.


La richiesta

Per far fronte a questa vera e propria emergenza, gli operatori del settore sono tornati a chiedere un intervento legislativo. Una posizione espressa oggi da Santo Puccia, primo dirigente della Polizia stradale, che convocato in audizione alla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati ha detto che una "modifica normativa che consenta il ritiro della patente alla prima violazione va incontro all'esigenza di essere più efficaci nel contrasto a questo comportamento pericolosissimo". La proposta del dirigente di Polstrada, dunque, è quella di rivedere la regola che prevede la sospensione della patente solo in caso di recidiva perchè questo, finora, "si è mostrato poco efficace in termini di deterrenza". La modifica auspicata, invece, "va incontro all'esigenza di essere più efficaci nel contrasto a questo comportamento pericolosissimo".


Il lavoro della Commissione

Attualmente alla Commissione Trasporti della Camera sono in esame due disegni di legge sul Codice della strada che prevedono anche di quadruplicare le multe per chi viene colto al telefono mentre è alla guida. I ddl introdurrebbero, inoltre, sanzioni più severe per chi lascia la vettura nei parcheggi dei disabili, chi guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti e chi, invece, fumando. 

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La sede della Corte dei Conti
POLITICA FISCALE

Corte dei Conti: "Taglio tasse? Strategie di lungo respiro"

Lo hanno detto le Sezioni riunite dell'organo di rilievo costituzionale
LAZIO

Roma, pittore ucciso: fermato un 18enne

Per l'omicidio di Umberto Ranieri è indagato un giovane originario della Tunisia
Barchetta di carta con foto di immigrati
MIGRANTI

Sea Watch chiede soldi: "Aiutateci a difendere i diritti umani"

Colletta dell'ong per le spese legali da affrontare se sbarca in Italia. Salvini: "Nave fuorilegge"
Il garage a Chiavari in cui è stato ucciso Orazio Pino
CHIAVARI

Omicidio Orazio Pino: arrestato il presunto assassino

Si tratterebbe di Sergio Tiscornia, fidanzato dell'amante della vittima
Antonio Stano
NERA

Manduria, morte di Stano: altri nove arresti, otto minori

Dalle carte emerge anche un nuovo episodio nei confronti di un'altra persona con disturbi mentali
Carabinieri in azione
NAPOLI

Maxi colpo alla Camorra: 126 arresti in tutta Italia

Persone considerate appartenenti ai clan Contini, Mallardo e Licciardi
 Migranti al confine tra Stati Uniti e Messico
MESSICO

Migranti Usa: morti una donna e 3 bimbi

Le autorità: "Decedute per disidratazione ed esposizione all'eccessivo caldo"
Manifestazione pro-Tav a Verona
TORINO - LIONE

Tav: il finanziamento dell'Ue salirà al 55%

Toninelli: "Rimango sempre dell'idea che i soldi possano essere impiegati meglio"

L'inciviltà di certi giornalisti

Mi è capitato ieri, come in altre occasioni: arriva un giornalista con cameraman sotto casa, e suona...
Palazzo Chigi
PALAZZO CHIGI

Nodo sulle Autonomie, il testo non va in Cdm

Scontro fra le due forze di maggioranza sul tema, mentre i grillini provano a spingere sulla revoca ad Autostrade