VENERDÌ 08 NOVEMBRE 2019, 09:55, IN TERRIS

AMERICA CENTRALE

In Honduras un progetto per aiutare i migranti a restare

La missione di don Ferdinando, al fianco di giovani e sofferenti

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Migranti honduregni cercano di superare il Suchiate River, un confine naturale tra Guatemala e Messico - Foto © Pedro Pardo per AFP
Migranti honduregni cercano di superare il Suchiate River, un confine naturale tra Guatemala e Messico - Foto © Pedro Pardo per AFP
S

i chiama "Sollievo della Sofferenza": un nome profetico, visto che ricorda la struttura sanitaria voluta e inaugurata da San Pio nel 1956. In America Centrale e Latina, la parola sofferenza ha anche un'eco sociale: l'intero Subcontinente è da tempo scosso da profondi flussi migratori, che si radicano in Honduras fino al confine con gli Stati Uniti. È per questo motivo che il sacerdote italiano Ferdinando Castriotti, in Honduras da sette anni, ha contribuito a sviluppare diversi progetti sociali per aiutare gli honduregni a non partire.


Giovani sofferenti

I viaggi che molti intraprendono verso il confine statunitense sono veri e propri esodi, dai risvolti spesso drammatici. Ad aggravare l'analisi è la constatazione che l'Honduras è, difatti, un Paese relativamente giovane. Secondo i dati riportati dall'emittente tedesca Deutsche Welle, circa il 43% degli honduregni ha meno di 19 anni. Nel mirino della crisi economica, dunque, ci sono proprio le nuove generazioni, costrette ad affacciarsi su un mondo del lavoro caratterizzato da manodopera a basso costo e paghe risibili nel settore dell'agricoltura, industria e manifattura. E mentre fioccano le accuse dell'Organizzazione internazionale degli Stati Americani sul riciclaggio di denaro da parte di personalità legate all'entourage dell'ex presidente Porfirio Lobo Sosa, il divario sociale amplia progressivamente i suoi margini: molti settori che trainano l'economia honduregna sono controllati da compagnie dirette da un ristretto gruppo d'élite e l'agricoltura, dove è impiegata gran parte della manodopera locale, non regge la competitività dei prodotti provenienti dagli Stati Uniti che - grazie a precedenti accordi commerciali - sono importati senza dazi.


Il progetto

Il progetto concepito da don Ferdinando non mira soltanto a contrastare la disoccupazione nel Paese. Alcuni progetti sono rivolti ai giovani che, per motivi di disagio, hanno sviluppato la dipendenza dalle droghe: a El Paraíso, vicino al confine con il Nicaragua, è stata aperta la Casa Giovanni Paolo II, che ospita circa 23 giovani sulla via della riabilitazione. È, infatti, ai giovani che il sacerdote principalmente si rivolge, attraverso progetti educativi che mirano ad istruire i più piccoli che spesso non hanno accesso all'istruzione. L'educazione passa, però, anche dallo sport: il campo da calcio nella Fondazione è aperto a tutte le comunità honduregne ed è occasione di crescita per tutti.


Al fianco del popolo

Il sacerdote ha anche a cuore la sofferenza fisica. Nei Paesi poveri come l'Honduras ciò che manca è l'accesso a strutture sanitarie gratuite. Per questo motivo, grazie agli aiuti di organi internazionali come la Banca Interamericana di Sviluppo, è stato possibile realizzare un ospedale di 10.000 metri quadrati con 200 letti: vi lavora un'équipe formata da otto medici e diversi specialisti. Secondo il periodico locale Expreso.ec, al mese vengono assisti in media 1.300 pazienti: "Con i progetti in corso vogliamo ottenere due cose: che le persone non escano fuori dal Paese e che si creino le condizioni di reinserimento nella società" ha dichiarato don Ferdinando ad AFP. Il prossimo progetto sarà l'installazione di pannelli solari per consentire l'alimentazione di computer e la connessione a Internet: un passo importante per la formazione di molti giovani.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Dissesto idrogeologico
EMERGENZA MALTEMPO

Dissesto idrogeologico, giovedì in Consiglio dei ministri

132 frane, 125 alluvioni, sei erosioni costiere nel piano governativo di difesa del territorio
Cristiano Ronaldo
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

Ronaldo non si ferma: a un passo da quota 100

Con la rete al Lussemburgo il portoghese tocca 99 gol in nazionale. Il record assoluto di Ali Daei (109) è nel mirino
Gli stabilimenti ex Ilva
EX ILVA

ArcelorMittal, ultimatum delle aziende dell'indotto

Gli autotrasportatori mordono il freno e chiedono il saldo delle fatture. Boccia: "Senza scudo penale non si firma...
Emergenze a Venezia, Roma e Firenze
MALTEMPO

Da Venezia a Roma: piene, pioggia e vento sull'Italia

Acqua alta a 150 cm nella Serenissima, ora in discesa. A Firenze rischio piena dell'Arno, disagi a Roma e in Alto Adige

La luce di Carlotta

Mi ha colpito molto la descrizione della chiamata di Levi, della chiamata di Zaccheo, fatta da padre Marko...
Militari cinesi a Hong Kong
ASIA

Hong Kong, Pechino schiera i militari

I soldati cinesi hanno aiutato a ripulire le strade della città dai rifiuti lasciati al termine delle proteste
Sabato e domenica forti piogge
METEOROLOGIA

Allerta rossa in 3 Regioni: domani pioggia e freddo

La Protezione Civile ha diramato l'allerta arancione in altre 8 Regioni e quella gialla sulle restanti
I soccorsi
MILANO

Maxi rissa davanti al McDonald: 30 ragazzi coinvolti

Fermati tre giovani di nazionalità tunisina: un 18enne e due minorenni
MALTEMPO

Non c'è pace per Venezia, nuova allerta per domani

In arrivo 20 milioni di euro per il primo ristoro dei danni
Un momento dell'udienza alla Comunità dell'Ospedale Bambino Gesù - ©Vatican Media
VATICANO

"Il Bambin Gesù continui ad essere una straordinaria opera di carità della Chiesa"

Per i 150 anni della fondazione, il Pontefice ha ricevuto in udienza la comunità dell'Ospedale Pediatrico Bambino...
Carabinieri nella fabbrica di Melito
MELITO DI NAPOLI

Tiene segregati 43 operai in nero: arrestato imprenditore

Tra le vittime, tutte italiane, anche una donna incinta e due minorenni
Fulmini in mare
METEOROLOGIA

Dove cadrà il fulmine? Lo (pre)dice l'intelligenza artificiale

L'algoritmo, sviluppato in Svizzera al Politecnico di Losanna, usa solo dati meteorologici