GIOVEDÌ 11 LUGLIO 2019, 08:12, IN TERRIS


ROMA

"I bambini non sono un prodotto: stop utero in affitto"

La nuova campagna di Pro Vita e e Famiglia: l'appello a Salvini

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La nuova campagna Pro Vita e famiglia
La nuova campagna Pro Vita e famiglia
N

uova campagna choc di Pro Vita e Famiglia a Roma: bambini chiusi dentro dei barattoli di vetro con sopra la scritta "Mattia non è un prodotto #stoputeroinaffitto". La foto sta girando per le strade della Capitale su grossi camion vela: nessuna concessionaria infatti ha voluto affiggere i manifesti. La nuova campagna per dire basta all’utero in affitto “È la nostra denuncia agli orrori di questo commercio e contro il business dell’affitto di uteri e compravendita di ovuli”, dicono Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vice presidente di Pro Vita e Famiglia e del Congresso Mondiale delle Famiglie. “Come il nascituro anche le madri surrogate e le cosiddette ‘donatrici’ di ovociti sono vere e proprie vittime di questo mostruoso sistema che deve finire. Il bambino non è un prodotto né un oggetto da vendere o da regalare”.  Pro Vita ha anche lanciato un appello al ministro dell’Interno Matteo Salvini  "affinché emani un provvedimento che impedisca le trascrizioni anagrafiche alle coppie dello stesso sesso", invocando "politiche che rispettino il sacrosanto diritto di ogni bambino ad avere una mamma e un papà".


La polemica

La nuova campagna pro vita, come già avvenuto in passato, ha scatenato polemiche con la sindaca di Roma, Virginia Raggi, che in passato aveva fatto rimuovere una precedente campagna di Pro Vita e Generazione Famiglia che ritraeva due uomini spingere un carrello con dentro un bambino in lacrime con un codice a barre sul petto. "Avevamo previsto anche delle affissioni nella Capitale – spiegano Brandi e Coghe su Todai.it – ma le concessionarie contattate, per paura di un intervento sanzionatorio da parte del Comune di Roma come già successo, si sono tirate indietro”. I due chiedono alla sindaca Raggi “se ha il coraggio di concentrarsi contro il vero degrado, sia morale che cittadino, o preferisce discriminare i bambini e ignorare la solidarietà nei confronti degli indifesi”.

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giovani universitari - foto di repertorio
ROMA

A scuola di politica nella diocesi del Papa

Da giovedì a sabato la “Summer School” del Vicariato di Roma. La “lectio magistralis” sarà...
TUTELA MINORI

Ostia: foto a bimbi in costume, arrestati

Nei confronti dei due indagati sono stati disposti ulteriori accertamenti
Maria Antonietta Rositani e l'ex marito
BARI

Si aggravano le condizioni di Maria Antonietta Rositani

La donna, bruciata dall'ex marito mesi fa, è stata operata d'urgenza all'intestino
CLIMA

Meteo: caldo in ripresa al Centro-Sud

Le ultime analisi degli esperti fanno temere anche temperature sopra la media
Saracinesche abbassate
CONFESERCENTI

Commercio in tilt: chiudono 14 negozi al giorno

Una "emorragia che ha bruciato almeno 3 miliardi di euro di investimenti delle imprese"
Vittima di sparatoria in Messico
MESSICO

Sparatoria in un bar di Acapulco: 5 morti

Anche 6 feriti, le vittime sarebbero tutte persone del luogo
I soccorsi
ALPINISMO

Recuperato l'alpinista piemontese ferito in Pakistan

"Francesco Cassardo è sull'elicottero verso Skardu" ha detto il compagno di cordata

Cosa sta accadendo alla Deutsche Bank?

C'era una volta la banca. Qualcuno inizierebbe così la narrazione di quello che è successo al...
Sacerdoti africani si preparano a una funzione liturgica a Glasgow, in Scozia
MISSIONE VANGELO

Il lato cattolico d'Africa

In occasione dei 50 anni del Secam, il punto su un Continente con la popolazione cattolica in più rapida crescita
Un incendio esteso nello Stato di Alberta, Canada
OCCHIO SULL'ARTICO

In fiamme l’ex regno dei ghiacci perenni

Il Circolo Polare brucia, oltre 100 incendi da giugno