VENERDÌ 01 SETTEMBRE 2017, 13:15, IN TERRIS

Gerusalemme, scuola demolita perché non ha i permessi: bimbi studiano in tenda

L'Ocha ha sottolineato come per i palestinesi sia impossibile ottenere i permessi per costruire nelle aree C dei territori

REDAZIONE
Gerusalemme, scuola demolita perché non ha i permessi: bimbi studiano in tenda
Gerusalemme, scuola demolita perché non ha i permessi: bimbi studiano in tenda
Nonostante tutte le difficoltà pratiche, sia gli insegnati che i piccoli studenti non si sono persi d'animo e hanno continuato a studiare. Infatti, lo scorso 22 agosto, come riporta Asianews, la loro scuola è stata abbattuta dall'esercito israeliano perché la struttura - costruita nell'area C, sotto il controllo israeliano, composta sei prefabbricati e finanziata dall'Unione europea - non aveva i "permessi necessari".

Altre scuole demolite in Cisgiordania


Dall'inizio del mese di agosto, la scuola di Jubbet al-Dhib, è stata la terza struttura scolastica della Cisgiordania ad essere rasa al suolo o privata delle sue infrastrutture. Infatti, come specificato da Asianews, l'unico asilo della comunità beduina di Jabal al-Baba è stato confiscato e in una scuola di Abu Nuwar sono stati tolti i pannelli solari, unica fonte di energia.

Unione europea e Nato preoccupati per la situazione


Sia la delegazione dell'Unione europea in Cisgiordania che l'ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari (Ocha) hanno espresso la loro preoccupazione per la situazione. I membri della delegazione europea hanno ricordato come "tutti i bambini hanno diritto ad un sicuro accesso all'istruzione e gli Stati hanno l'obbligo di proteggere, rispettare e adempiere a questo diritto". L'Ocha ha sottolineato come per i palestinesi sia impossibile ottenere i permessi per costruire nelle aree C dei territori.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giampiero Ventura
DISFATTA AZZURRA

Parla Ventura: "Le sconfitte non hanno una sola verità"

L'ex ct saluta i tifosi in una dichiarazione all'Ansa: "Grande dispiacere, mi sento incompiuto"
Truppe irachene
IRAQ

Rawa strappata all'Isis

Riconquistata la cittadina nordoccidentale. La Coalizione: "Vicina la fine del Califfato"
Onda gravitazionale, grafico esplicatico
LIGO-VIRGO

Rilevata una nuova onda gravitazionale: è la quinta

E' stata prodotta dalla fusione di due buchi neri "leggeri"
L'inviato speciale, Song Tao
COREA DEL NORD

L'inviato di Xi cerca il dialogo con Pyongyang

Song Tao è partito alla volta dello Stato eremita. Pechino mette in moto la diplomazia per risolvere la crisi
Padre Lombardi con Papa Francesco
FONDAZIONE VATICANA

Domani Francesco consegna il Premio Ratzinger

Assegnato a un teologo luterano, a uno cattolico e a un compositore ortodosso
STORIA E ATTUALITÀ

L'esempio di De Gasperi

Lunedì prossimo a Roma una serata dedicata al grande statista