MERCOLEDÌ 03 OTTOBRE 2018, 11:26, IN TERRIS


ROMA

Genitori separati: nasce la "Carta dei diritti dei figli"

Presentata ieri dal garante per l'infanzia Filomena Albano, consta di 10 punti fermi

REDAZIONE
Figlio con genitori che litigano
Figlio con genitori che litigano
D

a oggi i bambini figli di genitori separati hanno dei diritti sanciti nero su bianco. E' nata infatti la la Carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori, presentata ieri a Roma dal garante per l'infanzia e l'adolescenza Filomena Albano. Prevede dieci punti fermi, fondati sulla Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

"I bambini e i ragazzi - riassume Filomena Albano - hanno diritto a preservare le relazioni familiari, a non esser separati dai genitori, a mantenere rapporti regolari e frequenti con ciascuno di essi e, soprattutto, a essere ascoltati sulle questioni che li riguardano". Prima della sua stesura l'Autorità garante ha interpellato la Consulta dei ragazzi dell'Agia, nove maschi e nove femmine sotto i 18 anni ascoltati più volte. "Molti degli articoli sono frutto del loro lavoro" aggiunge la Albano. Ascoltati anche esperti scelti tra personalità del settore giuridico, sociale, psicologico e pedagogico. La Carta sarà inviata ad agenzie educative, consultori, tribunali, ordini professionali e associazioni ed è scaricabile dal sito dell'Autorità garante (www.garanteinfanzia.org). “I figli - si legge - devono poter stare al centro della vita dei genitori che devono poter essere un faro, un riferimento, la prima persona a cui rivolgersi in caso di difficoltà o per condividere entusiasmo. Perché quando ci si separa non si smette di essere genitori”.

Tra gli altri diritti individuati dalla Carta quello di continuare a essere figli e vivere la loro età, di essere informati e aiutati a comprendere la separazione. E ancora: bambini e ragazzi nelle separazioni hanno diritto a essere ascoltati e a esprimere i propri sentimenti, a non subire pressioni,  e che le scelte che li riguardano siano condivise dai genitori. Hanno diritto a non essere coinvolti nei conflitti, devono essere rispettati i loro tempi, preservati dalle questioni economiche e ricevere spiegazioni.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il bus dopo lo schianto
SVIZZERA

Zurigo, si schianta un Flixbus

Il conducente ha perso il controllo a causa dell'asfalto innevato: una vittima e 44 feriti, 3 gravi
La mappa Gem
PAVIA

Realizzate le mappe dei terremoti mondiali

Sono tre: pericolosità (“Hazard Model”), esposizione (“Global Exposure”) e rischio (“Risk...
La Bce

C'è del marcio

"L'appartenenza alla moneta unica gioca un ruolo fondamentale" per i paesi europei, anche perché...
Regali natalizi da internet
ECONOMIA

Natale: crescono gli acquisti online

In due mesi veduti 6,8 mld di prodotti, al top tecnologia e giocattoli
Recep Tayyip Erdogan
TURCHIA

Erdogan: "Lotta senza tregua al terrore"

Il presidente ha aperto la campagna elettorale per le amministrative
Di Maio, Conte e Salvini
MANOVRA

Nuovo vertice per sciogliere i nodi

Riunione di governo a Palazzo Chigi. Sul testo, intanto, piovono gli emendamenti