SABATO 19 OTTOBRE 2019, 12:34, IN TERRIS

RAS AL-AIN | SIRIA

Colpita centrale idrica, senza acqua 400mila persone

Unicef: "L'approvvigionamento idrico alternativo copre meno di un terzo del fabbisogno totale"

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Bambini siriani prendono l'acqua dalle cisterne
Bambini siriani prendono l'acqua dalle cisterne
"M

entre le violenze sono continuate nella città di Ras Al-Ain, la centrale idrica di Alouk nella città è fuori servizio da più di una settimana. La centrale, situata vicino ai combattimenti, fornisce acqua a quasi 400.000 persone, tra cui molti bambini”. Lo dichiara Fran Equiza, rappresentante Unicef in Siria, in una nota sulle conseguenze del conflitto nel nord-est del Paese riportata dal Sir.


L'allarme dell'Unicef

“Le due principali linee elettriche che alimentano la centrale idrica sono state danneggiate durante i combattimenti, causando l’interruzione del funzionamento della centrale idrica”, aggiunge. Il rappresentante dell’Unicef evidenzia anche che “le squadre tecniche sono state in grado di raggiungere la stazione idrica all’inizio di questa settimana”. “Tuttavia, non sono state in grado di riparare completamente i danni causati dai combattimenti nella zona”. Evidenziando che “il collegamento a un approvvigionamento idrico alternativo da Al-Himme, una vicina stazione di pompaggio, copre meno di un terzo del fabbisogno della popolazione”, Equiza sottolinea che “le persone sono ora costrette a fare affidamento sull’acqua non sicura proveniente da pozzi poco profondi, il che aumenta il rischio di malattie trasmesse dall’acqua ai bambini”. In coordinamento con i partner e le autorità locali, l’Unicef annuncia che sta rispondendo alla grave carenza d’acqua tra le comunità colpite, attraverso la fornitura giornaliera di 95.000 litri d’acqua e 12 serbatoi per allievarne la carenza nei rifugi della città di Al-Hasakeh, oltre ai 50 metri cubici ai rifugi di Tel Tamer negli ultimi sei giorni; l’autotrasporto d’acqua verso i campi di Al-Hol e A’reesha con una media di 600 metri cubici al giorno, raggiungendo 77.000 sfollati interni e rifugiati; piccole riparazioni alla stazione idrica di Alouk. “Una tregua nella violenza permetterà all’Unicef di fornire 16.000 litri di carburante per garantire il funzionamento dell’impianto idrico di Alouk fino alla riparazione degli impianti elettrici e per contribuire ad aumentare la capacità della fonte di acqua alternativa di Al-Himme”. Infine, un monito alle parti in conflitto che “dovrebbero facilitare l’accesso sicuro agli tecnici specializzati, in modo da poter riparare i danni alla stazione idrica il più presto possibile”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
I segni di tortura sulla schiena di uno dei minori salvati - Foto © Melquiadez Vásquez per Panamá América
PANAMA

Sette, una donna incinta e 5 bambini uccisi in un rito

La scoperta shock del 'rituale satanico': i sopravvissuti legati e percossi fino alla morte
Ali Khamenei
IRAN

Khamenei guida la preghiera, folla a Teheran

L'ayatollah torna dopo otto anni a parlare durante la preghiera del venerdì: "Nucleare? Il dialogo con...
Pizza margherita
CIBO

Oggi è la giornata mondiale delle pizza

Si sfornano otto milioni di pizze al giorno per un fatturato annuale di 15 miliardi di euro
GERUSALEMME

Tensione sulla Spianata delle Moschee

I fedeli islamici hanno protestato in "difesa della moschea di al-Aqsa"
Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov
MOSCA

Lavrov: "Non è l'Italia ad aver fatto errori nella crisi libica"

Il ministro degli Esteri russo incontrerà di Maio a Berlino il prossimo 19 gennaio
Il luogo dell'incidente
REGGIO EMILIA

Operaio cade in una cisterna e muore

L'incidente è accaduto ieri notte presso la Cantina sociale di Massenzatico
Il taser
ARMI

Il taser entra nelle dotazioni delle forze dell'ordine

Oggi l'ok dal Consiglio dei ministri. Sarà utilizzato da polizia, carabinieri e guardia di finanza
Mons. Marcelo Sánchez Sorondo
INDAGINE CONOSCITIVA IN SENATO

"Contro la prostituzione l'Italia adotti il modello nordico"

Lo ha affermato mons. Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle scienze (Pas)