SABATO 28 SETTEMBRE 2019, 13:06, IN TERRIS

Alcolismo e giovani, don Aldo Buonaiuto: "Mai banalizzare"

Crescono i minori alla ricerca dello "sballo". A Rai Parlamento, il sacerdote chiede una reale presa di coscienza del fenonomeno

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Don Aldo Buonaiuto, ospite a Rai Parlamento
Don Aldo Buonaiuto, ospite a Rai Parlamento
I

n Italia la diffusione dell'alcolismo fra i giovani è un fenomeno in ascesa. Nel 2018, secondo i dati riportati dal settimanale Panorama, i minori che hanno preso l'abitudine di consumare occasionalmente alcol sono aumentati dell'1%. Un dato preoccupante, a cui si aggiunge un altro risvolto: sono cambiate le modalità di assunzione. Se, una volta, un "dito di vino" una tantum era la trasgressione dei giovani nelle cene familiari, oggi sempre più minori consumano bevande alcoliche fuori casa (quasi il 30%) e tali alcolici sono associati al cosiddetto sballo, cioè alla voglia di "staccare la spina" dalla quotidianità.


L'intervento di don Aldo Buonaiuto a Rai Parlamento su alcol e giovani - Video © Rai


Non banalizzare l'alcolismo

Tra i fenomeni più in voga, il cosiddetto binge drinking, l'abbuffata di alcol. Una pratica che i giovanissimi hanno mutuato dai Paesi anglosassoni e che, solo in Italia, interessa circa il 16% della popolazione, vale a dire 8 milioni di consumatori. "Quando parliamo di dipendenze, l'alcolismo viene sempre messo da parte" dice don Aldo Buonaiuto, sacerdote dell'Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, ospite a Rai Parlamento, il quale ritiene che il legame fra giovani ed alcol sia, innanzitutto un problema culturale. "In Italia - continua don Aldo - c'è una banalizzazione del problema dell'alcolismo". Banalizzazione ancora più forte, se si pensa che ad essere responsabili anche gli adulti: "I genitori spesso non si rendono conto, nemmeno quando un figlio torna a casa ubriaco. Anzi, spesso ci ridono su" denuncia il sacerdote.


Segni di un disagio giovanile

Prima di opporre delle soluzioni efficaci, don Aldo ritiene utile vedere alle nazioni in cui l'alcolismo è affrontato seriamente: "Negli Stati Uniti e in altri Paesi europei c'è una grandissima attenzione e prevenzione. Noi siamo sicuramente indietro su questo" denuncia. Una mentalità tutta italiana, che maschera il vero problema alla radice del consumo di alcol fra i giovani. Sacerdote impegnato nel sociale, don Aldo ricorda come "nei ragazi che hanno problemi con l'alcol spesso c'è un vuoto che viene colmato dalla bottiglia" e, quindi, espressione di un reale disagio sociale, spesso consumato nelle medesime mura domestiche in cui gli adulti dovrebbero prestare più attenzione. "E così - continua - se c'è questa mentalità che bere non faccia così tanto male, è chiaro che l'iniziazione all'alcolismo non è percepita".


Partire dall'educazione

La soluzione che propone don Aldo parte dalle strutture educative: "Si deve partire dalle scuole - dice -, perché la scuola ha il dovere di aiutare le nuove generazioni a comprendere il problema del'alcolismo". Accanto a una campagna di sensibilizzazione che deve partire dalle strutture deputate farlo, il sacerdote ricorda anche il "cattivo esempio" di alcuni spot pubblicitari, in cui l'alcol è associato a un'idea di successo: "La pubblicità deve mettersi in gioco per comunicare qualcos'altro, non fornire esempi negativi dove sballarsi fa tendenza, diventa un modello". Per don Aldo, prendere consapevolezza del problema significa anche riconoscere la responsabilità degli adulti: "Gli adulti - ha ricordato - possono essere fabbricanti di vita o di morte".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
Maximilien de Robespierre

Chi semina vento raccoglie tempesta

Tiene ancora banco tra i media la vicenda della pentastellata Elisabetta Trenta ex ministro della difesa, a causa...
Agenti di polizia
PUGLIA

Lamorgese: "Da lunedì 20 nuovi poliziotti a Foggia"

Specializzati nella tutela delle persone sottoposte a protezione personale
Laboratorio

La madre di tutte le battaglie

Purtroppo, ormai da molto tempo, gli attacchi ai valori antropologici che costituiscono il fondamento di una...
Memoriale per Daphne Caruana Galizia
MALTA

Caso Caruana Galizia: il capo della polizia si dimette

L'annuncio è stato fatto dal nuovo premier maltese Abela: presto riforma su procedura di nomina. Il commento del...
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
I segni di tortura sulla schiena di uno dei minori salvati - Foto © Melquiadez Vásquez per Panamá América
PANAMA

Sette, una donna incinta e 5 bambini uccisi in un rito

La scoperta shock del 'rituale satanico': i sopravvissuti legati e percossi fino alla morte
Ali Khamenei
IRAN

Khamenei guida la preghiera, folla a Teheran

L'ayatollah torna dopo otto anni a parlare durante la preghiera del venerdì: "Nucleare? Il dialogo con...
Pizza margherita
CIBO

Oggi è la giornata mondiale delle pizza

Si sfornano otto milioni di pizze al giorno per un fatturato annuale di 15 miliardi di euro
Dia in azione
IL DATO

Comuni sciolti per mafia: 2019 anno record

Ventuno enti locali interessati dall'applicazione della normativa, 26 i decreti di proroga
GERUSALEMME

Tensione sulla Spianata delle Moschee

I fedeli islamici hanno protestato in "difesa della moschea di al-Aqsa"