VENERDÌ 25 OTTOBRE 2019, 06:54, IN TERRIS

GENOVA

Al via "Mediterraneo mare di pace"

Pace, disarmo nucleare, diritti umani e ambiente sono i temi della 2ª Marcia mondiale

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Barca a vela
Barca a vela
P

arte domenica 27 ottobre da Genova “Mediterraneo mare di pace”, il percorso via mare della 2ª Marcia mondiale della pace e della non violenza, l’evento pacifista che ha preso il via da Madrid il 2 ottobre scorso e si concluderà nella capitale spagnola l’8 marzo 2020. Nell’ambito dei percorsi della marcia dal capoluogo ligure parte il viaggio della barca promosso dal Comitato internazionale della Marcia, in collaborazione con Fondazione Exodus di don Antonio Mazzi, che ha messo a disposizione una delle due imbarcazioni a vela della Comunità dell’isola d’Elba, l’associazione per la promozione della cultura del mare La Nave di Carta della Spezia e l’Unione italiana vela solidale. Il viaggio partirà davanti al Galata Mu.Ma, Museo del mare e delle migrazioni di Genova e farà tappa a Marsiglia e a Barcellona, dove arriverà in concomitanza con l’approdo della “Peace boat”, la nave dell’omonima Ong giapponese che da trentacinque anni naviga in tutto il mondo per promuovere la cultura della pace, il disarmo nucleare, la tutela dei diritti umani, la protezione ambientale e lo sviluppo sostenibile.


Il percorso

Dopo Barcellona la barca farà tappa a Tunisi, Palermo e Livorno, quindi a Roma via terra, per l’incontro con la Società geografica italiana dove sarà presentato il diario del viaggio. “Pace, disarmo nucleare, diritti umani e ambiente: sono questi i temi della 2ª Marcia mondiale che, dieci anni dopo la prima, attraverserà un mondo dove sono in corso trenta guerre e ci sono diciotto aree di crisi – spiega Tiziana Volta Cormio, membro dell’equipe internazionale della Marcia –. Al centro della nostra azione c’è la richiesta agli Stati di ratificare il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari e l’impegno a un percorso di disarmo delle armi convenzionali. Concetti contenuti già nella Dichiarazione di Barcellona del 1995 per il partenariato Mediterraneo di pace sottoscritta da 12 Paesi”. “La scelta di aderire alla marcia conferma questa scelta di campo – afferma don Antonio Mazzi, presidente di Fondazione Exodus, su Sir –. E farlo ‘camminando’ anche via mare è una scelta doppiamente significativa. Perché la barca a vela è uno straordinario luogo educativo-terapeutico, che si basa su valori come il rispetto reciproco, la condivisione, la disciplina”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un frame del video dell'opera di Banksy postato sui social
STREET ART

Il commovente murales natalizio di Banksy in un video virale

Al centro dell'opera i senzatetto soli durante le festività
Antonio Salieri e Wolfgang Amadeus Mozart (Foto di scena)
TEATRO

Amadeus, il dramma dell'uomo contro il genio

In scena al Teatro della Pergola di Firenze, dal 10 al 15 dicembre, l'opera di Peter Shaffer sotto la regia di Andrej...
Giuseppe Conte e Luigi Di Maio
POLITICA

Governo, una verifica dopo la Manovra

Il premier Conte dà l'ok a un confronto in maggioranza a gennaio: "Serve un cronoprogramma fino al 2023"
ANNIVERSARIO

40 anni dalla missione di solidarietà nel Sud est asiatico

Nel 1979 l'Italia soccorse un migliaio di profughi vietnamiti che vagavano per il mare con mezzi di fortuna in una drammatica...
CAPOLAVORI IN MOSTRA

I patroni di Roma tornano a casa

Dalle collezioni dell’Ermitage di San Pietroburgo alla capitale d'Italia e della cattolicità: sarà...
IL PUNTO

La settimana politica

Dalla manovra alla legge elettorale, i temi al centro del dibattito
Olio d'oliva extra vergine
ALLARME COLDIRETTI

Olio: crolla il prezzo della produzione nazionale

"Le giacenze di olio straniero (spagnolo e tunisino) hanno superato i 62 milioni di chili prodotti"
 White Island
NUOVA ZELANDA

Erutta il vulcano Maha Whakaari: morti e dispersi

E' successo nella White Island proprio mentre c’era un gruppo di turisti in visita
Migranti

Una regola per il futuro

C'è un grande scontro nella nostra società sul fenomeno che vede migliaia e migliaia di persone...
Diritti umani

Aspettando la vera rivoluzione

"Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di...
Il cardinal Tagle
CURIA VATICANA

Il nuovo “papa rosso” è il filippino Tagle

Il Santo Padre nomina Prefetto di Propaganda Fide l’arcivescovo di Manila e presidente della Caritas internazionale
Il monumento dedicato a Cristina Biagi
IL CASO

Femmincidio Biagi, l'Inps rinuncia al rimborso

La richiesta era stata avanzata alle figlie minorenni della donna uccisa dall'ex marito, che ferì un'altra...