GIOVEDÌ 24 GENNAIO 2019, 18:38, IN TERRIS


NEW YORK

Aborto consentito fino all'ultimo giorno di gravidanza

Il Senato a maggioranza democratica approva la contestatissima misura. I pro-life confidano in Trump

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Marcia per la Vita di Washington
Marcia per la Vita di Washington
R

oventi polemiche nello Stato di New York. Il Senato ha approvato un testo che consente l'aborto oltre la 24esima settimana di gravidanza. Si tratta di una norma proposta nel 2006 ma mai approvata dal Senato, da allora saldamente a maggioranza repubblicana. La situazione è però cambiata all'inizio del mese, quando i rapporti di forza in Senato si sono invertiti a favore del Partito Democratico. La misura è stata immediatamente ratificata dal governatore Andrew Cuomo, anche lui dem.


Cosa cambia

D'ora in poi, le gestanti dello Stato di New York potranno abortire in qualsiasi momento della gravidanza, se la salute del feto o la loro salute rischia di essere compromessa. Tuttavia, sottolineano i tanti detrattori della legge, la definizione di salute compromessa è molto vaga e comprende anche anche la salute mentale – o se il feto è gravemente ammalato. Prima di questa legge, gli aborti erano consentiti dopo la 24esima settimana solo per preservare la vita della madre, se era in pericolo grave ed attestato. La nuova norma costituisce un rischio - si denuncia ancora - in termini di sicurezza sanitaria, in quanto rimuove qualsiasi riferimento all’aborto dal Codice penale e chiarisce che tutti i professionisti della medicina, e non solo i medici, possono eseguire la procedura.


Trump baluardo pro-life

Il tema dell'aborto torna dunque prepotentemente ad affacciarsi nel dibattito pubblico americano. Appena una settimana fa decine di migliaia di manifestanti hanno sfilato per la consueta Marcia per la Vita a Washington, che si tiene a gennaio per ricordare la sentenza Roe Vs Wade del 1973 che ha introdotto l'interruzione volontaria di gravidanza nella legislazione statunitense. Ai partecipanti è giunto, per il secondo anno consecutivo, il sostegno del presidente Donald Trump e del suo vice Mike Pence. Quest'ultimo era presente alla Marcia insieme alla moglie, mentre l'ex tycoon è intervenuto con un video proiettato dal palco. "Quando guardiamo negli occhi un bimbo appena nato vediamo la bellezza, l’anima umana e la grandezza della creazione divina", ha affermato Trump nel filmato, prima di elencare tutte le misure adottate dalla sua Amministrazione contro l’aborto e di assicurare che porrà il veto a ogni legge che passerà il vaglio alla Camera - a maggioranza dem - che voglia liberalizzare l'aborto.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pupi Avati
CINEMA

Ecco “Il signor diavolo” di Pupi Avati

Il regista cattolico trasforma in film il suo libro sulla presenza del male
SPAZIO

Nella Via Lattea fino a 10 milioni di "gemelli" della Terra

Lo ha calcolato l’università della Pennysilvania con i dati del telescopio Kepler. La prossima missione spaziale...
 Alexei Navalny
RUSSIA

Mosca: rilasciato il dissidente Alexei Navalny

Era stato arrestato sotto casa lo scorso 24 luglio
La corona del Rosario

Avere con sé il Rosario non è mai peccato

Un simbolo che esula da ogni connotazione che non abbia a che fare con la fede e la preghiera
TREVISO

Morta dopo aver scelto una chemio non invasiva per partorie

La notizia del tumore al seno durante la gravidanza. Le cure meno forti le consentono di diventare madre, ma muore tre mesi dopo
TASSE

Fino al 25 ottobre è possibile integrare il proprio “730”

Nel caso si sia dimenticata una deduzione o una detrazione, si ricorre al modello integrativo. Per i rimborsi o le compensazioni...