SABATO 22 OTTOBRE 2016, 000:16, IN TERRIS

"Apriamo gli occhi” : la campagna Cbm per la prevenzione del tracoma in Etiopia

Le Missioni cristiane per i ciechi nel mondo hanno lanciato un nuovo numero di "Occhiolino"

MILENA CASTIGLI
"Apriamo gli occhi” : la campagna Cbm per la prevenzione del tracoma in Etiopia
In occasione del Mese della Vista, Cbm Italia onlus (Missioni cristiane per i ciechi nel mondo) ha lanciato il nuovo numero di Occhiolino, un giornalino che racconta ai bambini, con un linguaggio appropriato alla loro fascia di età, il mondo della disabilità e della cecità.

Questo nuovo numero, il secondo, è stato interamente dedicato all’Etiopia, il più antico stato africano, dove sia la cecità sia la disabilità sono handicap diffusi, anche tra i bambini. In modo semplice viene raccontato ai ragazzi italiani l’impegno delle Missioni cristiane per l’eliminazione del tracoma, una patologia tra le prime cause di cecità infettiva al mondo, che colpisce soprattutto i minori da 1 a 9 anni di età.

L’iniziativa - si legge nel comunicato di Cbm - rientra nella più ampia campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi "Apriamo gli occhi", attiva dal 1 ottobre all’8 novembre. Obiettivo di quest’anno è raggiungere 22 mila adulti e bambini con problemi visivi in 5 Paesi del Sud del mondo: Etiopia, Paraguay, Bolivia, India e Nepal. I medici di Cbm potranno così realizzare operazioni oculistiche per i bambini delle famiglie più povere, allestire cliniche oculistiche mobili e attività di screening per seguire i bambini che vivono nelle aree più remote e non hanno la possibilità di raggiungere gli ospedali nelle città. Inoltre, riporta in conclusione il comunicato, grazie ai fondi raccolti dalla campagna saranno finanziate borse di studio per la formazione di personale medico e paramedico specializzato in oftalmologia.

Il tracoma (dal greco antico "occhio ruvido") è una infezione batterica della congiuntiva e della cornea, causata dalla Chlamydia trachomatis. Questi batteri sono trasmessi di occhio in occhio da insetti come mosche e moscerini, specialmente in aree con igiene carente e scarsità di acqua potabile quali sono diverse regioni africane, sudamericane ed asiatiche. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), attualmente sono infetti e rischiano di diventare completamente ciechi oltre 150 milioni di bambini nel mondo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano