Santo del giorno - SOLENNITÀ DELL'EPIFANIA DEL SIGNORE

Solennità dell'Epifania del Signore, nella quale si venera la triplice manifestazione del Signore Gesù Cristo: a Betlemme, Gesù bambino fu adorato dai magi; nel Giordano, battezzato da Giovanni, fu unto dallo Spirito Santo e chiamato Figlio da Dio Padre; a Cana di Galilea, alla festa di nozze, mutando l'acqua in vino nuovo, manifestò la sua gloria.
L'origine orientale di questa solennità è nel suo stesso nome: "epifania", cioè rivelazione, manifestazione; i latini usavano la denominazione "festivitas declarationis" o "apparitio", col prevalente significato di rivelazione della divinità di Cristo al mondo pagano attraverso l'adorazione dei magi, ai Giudei col battesimo nelle acque del Giordano e ai discepoli col miracolo alle nozze di Cana.

CURIOSITÀ: La festa dell'Epifania, dodici giorni dopo il Natale, è parte del Tempo di Natale. Come per la Solennità di Maria Santissima Gran Madre di Dio dell'1 gennaio, anch'essa è definita come festa di precetto.
Nelle chiese cristiane ortodosse (dove è seguito il calendario giuliano), il 7 gennaio si celebra la Nascita di Gesù, a causa di una differenza di tredici giorni fra il calendario gregoriano, in uso in occidente dal 1582, e il calendario giuliano precedente, ancora in uso in certe chiese ortodosse. Di conseguenza l'Epifania è celebrata il 19 gennaio.

Accadde oggi

6 Gennaio

1838 – Samuel Morse compie il suo primo test di successo del telegrafo elettrico

1980Cosa Nostra uccide il presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella

Frase del giorno

"Se guardi il cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle, non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore" (Khalil Gibran)

Il Santo di domani: SAN FEDERICO, vescovo e martire