Santo del giorno - SANTA BARBARA

Santa Barbara, nacque a Nicomedia in Turchia nel 273 d.C., il padre Dioscoro era un crudelissimo persecutore dei cristiani e collaboratore dell'imperatore Massimiano Erculeo. Essendo educata nelle lettere, conobbe la sublimità dei misteri cristiani e  desiderò ricevere la grazia del battesimo. Si distinse per l'impegno nello studio e per la riservatezza, qualità che le giovarono la  qualifica di "barbara", cioè straniera, non romana.

La sua conversione alla fede cristiana provocò l'ira del padre Dioscoro e fu così costretta a rifugiarsi in un bosco. Trovò rifugio nella capanna di un pastore ma, tradita, venne consegnata nelle crudeli mani del padre, il quale, per punirla, la denunciò come cristiana alle autorità e la fece imprigionare, assistendo con inaudita impassibilità, alle torture cui venne sottoposta.

Processata davanti al prefetto Marciano, Barbara difese il proprio credo ed esortò Dioscoro, il prefetto ed i presenti a ripudiare la religione pagana per abbracciare la fede cristiana fino al martirio. Una tradizione narra che il 4 dicembre fu decapitata dallo stesso Dioscoro che, appena la testa di Barbara cadde sanguinolenta al suolo, fu incenerito all'istante da un fulmine che si abbattè su di lui a ciel sereno. I suoi resti si trovano nella cattedrale di Rieti.

 

CURIOSITÀ: La tradizione invoca Santa Barbara contro i fulmini, il fuoco e la morte improvvisa.

Accadde oggi

4 Dicembre

63 a.C. - Marco Tullio Cicerone pronuncia la Quarta Catilinaria

1968 - Viene fondato il quotidiano Avvenire dalla fusione di due giornali cattolici italiani

Frase del giorno

La storia in generale è una raccolta di crimini, follie e sventure tra i quali ogni tanto incontriamo qualche virtù e qualche momento felice. (Voltaire)

Il Santo di domani: SAN FEDERICO, vescovo e martire