Santo del giorno - SAN VIRGILIO

San Virgilio, vescovo, uomo di grande cultura, che, di origine irlandese, con il favore del re Pipino il Breve, fu posto alla guida della Chiesa di Salisburgo, dove costruì la cattedrale in onore di san Ruperto e si prodigò per diffondere la fede tra gli abitanti della Carinzia. A lui si deve la prima organizzazione della diocesi di Salisburgo e l’evangelizzazione delle regioni slave della Carinzia, della Stiria e della Pannonia.

 Fu anche abate del monastero Achadh-bo-Cainningh, lavorò a Salisburgo e nelle campagne come in Irlanda, su due priorità: istruzione religiosa e soccorso ai poveri, le sue solite forze di prima linea sono i monaci, specialmente quelli di Innichen (San Candido, AltoAdige) e del Kremsmünster, in diocesi di Linz.

 La sua elezione a vescovo non trovò il consenso di san Bonifacio, legato papale in Germania, soprattutto perché l’imperatore non aveva avuto l’accortezza di consultarlo. Comunque, non fu solo questo l’unico motivo di attrito tra Bonifacio e Virgilio: li dividevano anche diverse concezioni scientifiche in campo cosmologico, con implicazioni nel versante dottrinale.

 Morì nel 784 d.C. ma solo nel 1230 d.C. inizia il processo canonico. Nel 1233, Gregorio IX lo proclama santo. Nel 1740 il suo nome è accolto nel Martirologio romano.

Accadde oggi

27 Novembre

1895Alfred Nobel sottoscrive il proprio testamento, con il quale istituisce i riconoscimenti oggi noti come Premio Nobel

1990 - Unione europea: l'Italia firma gli Accordi di Schengen

Frase del giorno

La nostra unica sicurezza è l’abilità di riuscire a cambiare. (John Lilly)

Il Santo di domani: SANT'ANICETO, Papa