Santo del giorno - SAN ROMOLO

San Romolo, teologo e vescovo di Genova. La sua figura di vescovo è ricordata come quella di un uomo buono, un padre per i derelitti e i poveri, privo della caratteristica spocchia dell’uomo di potere, che sapeva sempre trovare le parole per aiutare gli altri e per sedare liti e discordie.

Secondo la narrazione tradizionale del sanremese, Romolo aveva studiato a Villa Matutiae ed era poi stato eletto vescovo di Genova. Qualche tempo dopo, a causa dell’invasione dei Longobardi, fuggì nell’entroterra della cittadina, sulle colline in mezzo ai boschi, e si diede alla vita di contemplazione e preghiera, in solitudine. Romolo trascorse lì il resto della sua vita. Ogni volta che vi erano attacchi da nemici, carestie, calamità varie, molte persone si recavano in pellegrinaggio presso la grotta dove viveva il santo, pregando e chiedendo la protezione del Signore. Alla sua morte, il suo corpo fu sepolto nella città, ai piedi di un piccolo altare usato per le prime celebrazioni cristiane, e qui venerato per molti anni.

CURIOSITÀ: Intorno all’anno Mille le sue reliquie furono traslate a Genova, per il timore delle numerose scorribande saracene, e tumulate nella Cattedrale di San Lorenzo.

Accadde oggi

13 ottobre

1886 – Il farmacista statunitense John Stith Pemberton ufficializza l'invenzione della Coca Cola

2006 – Ban Ki Moon è il nuovo Segretario generale ONU

Eventi

Giornata internazionale per la riduzione del rischio dei disastri naturali

Frase del giorno

"La natura non ha fretta, eppure tutto si realizza" (Lao Tzu)

Il Santo di domani: SAN FEDERICO, vescovo e martire