Santo del giorno - SAN LEONIDA, martire

San Leonida, martire (II secolo d.C.). Ad Alessandria d’Egitto sotto l’imperatore Settimio Severo fu trafitto con la spada per la fede in Cristo. L'editto di tale imperatore, come dice Clemente Alessandrino, riempí l'Egitto di martiri: tra questi Leonida che ebbe il capo troncato nel 204, lasciando orfani sette figli, il maggiore dei quali, era Origene, il grande teologo e filosofo cristiano, che aveva appena diciassette anni.

Nel narrare la vita di quest'ultimo poi, Eusebio si sofferma lungamente a descrivere le cure con le quali Leonida educò il figlio allo studio della S. Scrittura, delle lettere. Inoltre riporta come ringraziasse Iddio di aver avuto un figlio cosí precocemente entusiasta di quegli studi, come riconoscesse la mano di Dio nel fanciullo, e di notte, quando questi dormiva, come si soffermasse a baciargli il petto quasi fosse un sacrario dello Spirito Santo. Lo stesso Eusebio ci ha conservato un frammento della lettera che il figlio diciassettenne gli inviò in prigione per esortarlo al martirio. Il Martirologio Romano celebra Leonida al 22 aprile.

Accadde oggi

22 Aprile

1864 - Il Congresso degli Stati Uniti approva il Coinage Act che stabilisce la stampigliatura della scritta "In God We Trust" su tutte le monete

1977 - Primo utilizzo della fibra ottica, inventata da Narinder Singh Kapany, per trasportare il segnale telefonico

1978 Usa: i Blues Brothers fanno la loro prima apparizione al Saturday Night Live

Frase del giorno

"Il coraggio è il prezzo che la vita esige per l'assegnazione della pace" (Amelia Earhart)

Il Santo di domani: SAN MARCO, Evangelista