Santo del giorno - SAN GUGLIELMO TEMPIER

San Guglielmo Tempier. Non si sa quando e dove nacque, si crede a Poitiers (Francia), perché egli era Canonico Regolare a S. Ilario di Poitiers e divenne vescovo della stessa città nel 1184, come lo testimonia un documento di quell’anno.

Viene ricordato soprattutto per il suo coraggio dimostrato nel difendere i diritti e le proprietà della sua Diocesi, anche questo è affermato in un documento del 1185, che lo indica come difensore contro i persecutori della Diocesi, e dotato di virile pazienza. E ancora nel 1191 è indicato come “Guglielmo il forte”; nello stesso anno costrinse uno dei suoi vassalli a prestargli il dovuto omaggio; non bisogna dimenticare che si era nel Medioevo, quindi i costumi generali dell’epoca, facevano assumere atteggiamenti, per noi oggi incomprensibili.

Dopo tredici anni d’intenso episcopato, morì il 29 marzo 1197 e fu sepolto nella Chiesa di S. Cipriano. Il vescovo Guglielmo Tempier che in vita era stato fortemente contrastato dai notabili della diocesi, da morto fu onorato come un santo, indice che al di là, della energia espressa nel condurre la vita amministrativa e allora anche politica della Diocesi, egli in campo pastorale fu un grande vescovo, attento alla vita spirituale dei fedeli, ai quali era un integerrimo esempio.

CURIOSITÀ: Il popolo di Poitiers si recava alla sua tomba per essere guarito dalle emorragie.

Accadde oggi

29 Marzo

1516 – La Serenissima Repubblica di Venezia delibera l'istituzione del ghetto, primo in Europa, dove gli ebrei veneziani erano costretti a risiedere

1971 – Per l'uccisione dell'attrice Sharon Tate, chiesta la pena di morte (a Los Angeles, California) per Charles Manson e tre sue seguaci

Frase del giorno

"Il sentimento più penoso che ci sia è quello di scoprire che si è sempre presi per qualcosa di superiore a quel che si è" (Friedrich Nietzsche)

Il Santo di domani: SAN FEDERICO, vescovo e martire