Santo del giorno - SAN BONIFACIO, vescovo e martire

San Bonifacio, vescovo e martire. Senza la sua opera missionaria probabilmente non sarebbe stata possibile l'organizzazione politica e sociale europea di Carlo Magno. Bonifacio o Winfrid sembra appartenesse a una nobile famiglia inglese del Devonshire, dove nacque nel 673 (o 680) d.C.

Professò la regola monastica nell'abbazia di Exeter e di Nurslig, prima di dare inizio all'evangelizzazione delle popolazioni germaniche oltre il Reno. Dopo le prime difficoltà in tre anni percorse gran parte del territorio germanico. Convocato a Roma, ebbe dal papa l'ordinazione episcopale e il nuovo nome di Bonifacio. Prima di organizzare la Chiesa sulla riva destra del Reno pensò alla fondazione, tra le regioni di Hessen e Turingia, di un'abbazia, che divenisse il centro propulsore della spiritualità e della cultura religiosa della Germania. Nacque così la celebre abbazia di Fulda. Come sede arcivescovile scelse la città di Magonza. Morì nel 754.

CURIOSITÀLe reliquie di san Bonifacio riposano nell'abbazia di Fulda e tutt'oggi sono considerate tra le più importanti per la nazione tedesca.

È venerato come santo e martire da numerose Chiese cristiane, la Chiesa cattolica ne fa memoria il 5 giugno.Il 4 maggio 1919 papa Benedetto XV scrisse l'enciclica In Hac Tanta in cui commemorò l'evangelizzazione della Germania e celebrò la memoria di san Bonifacio.

Accadde oggi

5 Giugno

1989 – Durante la protesta di piazza Tienanmen, un rivoltoso sconosciuto si para davanti ai carri armati per bloccarli: diventerà il simbolo della rivolta

2004 – Viene trasmesso l'ultimo episodio di Friends negli Stati Uniti, visto da oltre 50 milioni di telespettatori

Eventi

Giornata mondiale dell'ambiente

Frase del giorno

"Un problema è una possibilità che ti viene offerta per fare meglio" (Duke Ellington)

Il Santo di domani: SAN LUIGI GONZAGA, religioso