L’Ue riduce i livelli dei contaminanti cancerogeni consentiti negli alimenti

Cadmio e piombo saranno ridotti all'interno di molti tipo di alimenti, tra cui quelli per lattanti e bambini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:18

Il cibo che mangiamo non è incontaminato. Questa, purtroppo, è una certezza. Ad ogni modo, la Commissione europea si muove nella direzione della promozione della salute alimentare. Per questo ha fissato nuovi livelli massimi di cadmio e piombo in un’ampia gamma di prodotti alimentari. Dal vino alle frattaglie, passando per il sale.

Da quando le nuove misure

Le nuove misure si applicheranno dal 30 agosto per il livello massimo di piombo e dal 31 agosto per quello di cadmio.

“Sappiamo che una dieta malsana aumenta il rischio di cancro. La decisione odierna mira a mettere i consumatori in prima linea rendendo i nostri alimenti più sani e sicuri, come ci siamo impegnati a fare nel piano europeo per la lotta al cancro”, ha detto la commissaria Ue per la Salute, Stella Kyriakides. “Per alcuni alimenti – ha precisato la commissaria – saranno ridotti i livelli massimi di cadmio, contaminante ambientale cancerogeno, potenzialmente contenuto in alimenti come frutta, verdura, cereali e semi oleosi”. Al contempo, ha aggiunto, “saranno ridotti i livelli massimi di piombo in molti prodotti alimentari, compresi gli alimenti per lattanti e bambini. Saranno inoltre stabiliti nuovi livelli massimi di piombo per diversi prodotti alimentari come funghi selvatici, spezie e sale”.

La decisione arriva di comune accordo con gli Stati membri e all’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) e dopo diverse consultazioni con le aziende alimentari.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.