In Friuli mortalità per Covid tre volte più alta della media nazionale

Il Friuli Venezia Giulia registra il più alto numero di persone morte per Covid in Italia su 100mila abitanti. La media nazionale è tre volte inferiore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:09
Covid

Il Friuli Venezia Giulia (Fvg) registra il più alto numero di persone morte per Covid in Italia su centomila abitanti, con una media mobile sugli ultimi cinque giorni di 0,9 persone decedute su 100mila abitanti. La media nazionale è tre volte inferiore, attestandosi a 0,32. Lo scrive il quotidiano friulano Messaggero Veneto riportando anche le analisi fatte dal prof. Vincenzo Della Mea, docente di Informatica medica dell’università di Udine. Della Mea sottolinea che la mortalità è l’unico dato che non accenna a calare in queste settimane di flessione delle curve del Covid.

La mortalità più alta d’Italia

Negli ultimi sette giorni, il Covid ha causato la morte di 76 persone, 6 in più rispetto alla settimana precedente. Secondo proprio Della Mea l’alta mortalità non è spiegabile solo “con una popolazione mediamente anziana e neppure al fatto che ci sono molti più cittadini non vaccinati rispetto al resto d’Italia”.

Analoghi dubbi sono confermati da un altro docente dell’ateneo di Udine, l’epidemiologo Fabio Barbone, coordinatore della task-force Covid Fvg, secondo il quale in Fvg “sono stati eseguiti durante tutta la pandemia molti più tamponi che in altre regioni. A causa di ciò etichettiamo come malati di Covid numerosi soggetti, ma solo dopo un paio di mesi riusciamo effettivamente a capire se si tratta di persone decedute proprio a causa del coronavirus o per altri motivi”, spiega. Tuttavia, le terapie intensive si stanno svuotando e “questo può far pensare che dalla prossima settimana i decessi possano calare”, conclude Della Mea. Le altre curve, inoltre, sono già tutte in calo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.