Farmaco analgesico ritirato dalle farmacie: ecco i lotti da evitare

Con apposito provvedimento l’AIFA ha disposto il ritiro di un farmaco analgesico indicato contro il torcicollo e altro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Con apposito provvedimento l’AIFA ha disposto il ritiro di un farmaco analgesico. Nello specifico si tratta del medicinale “Dysport 500 U polvere per soluzione iniettabile 2 flaconi da 500 unità”, lotti Dysport 500 U 2 flaconi028362022 T05270 31-Dec-21, Dysport 500 U 2 flaconi 028362022 T08407 30-Nov-21, Dysport 500 U 2 flaconi 028362022 T08408 31-Jan-22, Dysport 500 U 2 flaconi 028362022 T13560 31-Jan-22, e Dysport 500 U 2 flaconi 028362022 T19012 30-Apr-22.

La ditta che lo produce è la Ipsen, sita in Assago (MI) via del Bosco Rinnovato n.6 – Milanofiori Nord Palazzo U7, AIC n° 028362022.

Analgesico Dysport: a cosa serve

Nell’adulto Dysport è indicato nel trattamento del blefarospasmo, dello spasmo emifacciale, della distonia cervicale (torcicollo spasmodico) e nel trattamento della spasticità muscolare degli arti superiori ed inferiori causata da ictus.

Dysport è inoltre indicato nel trattamento della deformità da piede equino causata da spasticità in pazienti pediatrici, di due anni di età o più, affetti da paralisi cerebrale.

Il ritiro, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stato disposto a seguito della comunicazione di ritiro volontario da parte della stessa ditta, concernente un errore in una sezione del foglio illustrativo. Il Titolare AIC Ipsen SpA ha comunicato l’avvio della procedura di ritiro che il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è invitato a verificare.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.