Covid, Iss: in calo i casi pediatrici, incidenza più alta tra gli over 10

Il tasso di ricoveri in terapia intensiva per i non vaccinati sopra i 12 anni d'età risulta di circa 13 volte più alto rispetto ai vaccinati con booster

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:28

Risulta in calo da tre settimane la percentuale dei casi segnalati in età scolare (26%). Negli ultimi sette giorni il 15% dei casi è stato registrato nei bambini sotto i 5 anni, il 39% nella fascia 5-11 anni, il 46% in quella 12-19 anni.

È quanto emerge dal report esteso dell’Istituto superiore di sanità (ISS) riportato da TgCom24 che integra il monitoraggio settimanale uscito come consuetudine venerdì scorso. A livello generale, sul fronte dell’incidenza, nella fascia 10-19 anni si segnala il tasso più alto a 14 giorni (1.695 per 100mila abitanti) mentre nella fascia 70-79 anni il valore più basso (556 casi per 100mila abitanti).

Non vaccinati, tasso di terapie intensive 13 volte più alto

Il tasso di ricoveri in terapia intensiva per i non vaccinati sopra i 12 anni d’età risulta di circa 13 volte più alto rispetto ai vaccinati con booster (un ricovero su 100mila persone) e quattro volte più alto (16 ricoveri per 100mila abitanti) sui vaccinati con ciclo completo da meno di 120 giorni (quattro ricoveri su 100mila).

Non si discosta dal dato della scorsa settimana il tasso di mortalità, che tra i non vaccinati è di 15 volte più alto sui vaccinati con booster (sei decessi per 100mila abitanti). Per l’ospedalizzazione, tasso otto volte più alto nei non vaccinati sui vaccinati con booster.

Col booster efficacia al 72% sulla prevenzione dei contagi

L’efficacia del vaccino anti-Covid nel periodo di prevalenza Omicron (a partire dal 3 gennaio), rispetto alla prevenzione della diagnosi d’infezione, è pari al 52% entro 90 giorni dal completamento del ciclo vaccinale, al 43% tra i 91 e 120 giorni, e al 48% oltre 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale e arriva al 72% nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva/booster.

Per quanto riguarda la prevenzione da casi di malattia severa, l’efficacia dei vaccini è pari al 73% nei vaccinati con ciclo completo da meno di 90 giorni, al 76% nei vaccinati con ciclo completo da 91 e 120 giorni e al 76% nei vaccinati che hanno completato il ciclo vaccinale da oltre 120 giorni. Sale al 92% nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva/booster.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.