Covid, il bollettino del 21 agosto. ISS: “Contagi in crescita tra gli over 40”

Dall'inizio dell'epidemia di Covid-19, secondo l'Istituto Superiore di Sanità, sono stati 31 i morti nella fascia 0-19 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:10
Il bollettino del 21 agosto

Sono 7.470 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia a fronte di 255.218 tamponi processati. Il tasso di positività si attesta al 2,9%, in calo rispetto al 3,3% di venerdì. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 45, mentre i guariti 5.462. Le vittime in totale sono 128.728.

I numeri della pandemia negli ospedali

Sale il numero dei pazienti nei reparti ordinari e in rianimazione. Sono 466 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 11 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono invece 41. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.733, rispetto a venerdì sono 41 in più. Gli attualmente positivi salgono a 133.421 con un aumento di 1.959 nelle ultime 24 ore.

ISS: casi e decessi in aumento col crescere dell’età

Dall’inizio dell’epidemia di Covid-19, secondo gli ultimi dati aggiornati al 18 agosto 2021, sono stati 31 i morti nella fascia 0-19 anni, rispettivamente 14 tra 0 e 9 anni e 17 tra i 10-19enni, mentre il totale dei casi nelle due fasce è stato di 700.985 (246.385 tra 0-9 e 454.600 tra 10-19 anni). E’ quanto emerge dal documento integrale del monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità pubblicato oggi sul sito Epicentro.

Contagi in crescita per over 40

Nell’ultima settimana si registra un “rallentamento della crescita dei casi Covid nella fascia tra i 10 e i 20 anni”, mentre aumentano i contagi in tutte le fasce d’età “sopra i 40 anni“. L’ISS evidenzia che “l’incidenza tra i 50 e i 59 anni per la prima volta da inizio maggio è sopra i 50 casi per 100mila abitanti”. A questo è dovuto un lento aumento del tasso di ospedalizzazione. Casi e decessi in aumento col crescere dell’età: ben 70 i morti nella sola fascia 20-29 anni, e 550.929 il totale delle persone che hanno contratto il virus.

Vaccino: 75.127.479 somministrazioni

Sono 75.127.479 le dosi di vaccino somministrate in Italia, il 92,5% del totale di quelle consegnate, pari finora a 81.203.504 (nel dettaglio 57.137.735 Pfizer/BioNTech, 10.083.702 Moderna, 12.023.367 Vaxzevria-AstraZeneca e 1.958.700 Janssen).

Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 36.253.552, il 67,12% della popolazione over 12. E’ quanto si legge nel report del commissario straordinario per l’emergenza sanitaria aggiornato alle 17:08 di oggi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.