Bimbi capricciosi a tavola? Ecco le regole per risolvere i conflitti con il cibo

Consigli messi a punto dagli esperti dell'Università del Kentucky per superare i momenti di rifiuto del cibo che hanno molti bambini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30
bambini

Moltissimi genitori si trovano ad avere a che fare con un figlio che fa capricci al momento del pasto, rifiutando quello che gli viene proposto nel piatto.

Per risolvere questi conflitti, alcuni esperti dell’Università del Kentucky hanno messo a punto delle semplici regole e indicazioni.

Per evitare che un bambino diventi un mangiatore schizzinoso il trucco sta innanzitutto nel rendere piacevole il momento in cui si nutre, offrendo una varietà di piccole porzioni di cibi sani (no ai cibi spazzatura).

Data la naturale insofferenza dei bambini a stare seduti per molto tempo, i pasti dovrebbero essere relativamente brevi. Inoltre i bambini non dovrebbero essere costretti a finire tutto. Alcuni eserciteranno la loro indipendenza rifiutandosi di mangiare se si sentono costretti, puniti o se si inizia a contrattare con loro.

Importante è poi fornire più scelte alimentari sane in piccole porzioni da cucchiaio, così da permettere che i piccoli si rilassino e si concentrino sul proprio pasto.

Stop alle ossessioni degli adulti

Meno ci si concentra su ciò che mangia il bimbo, meglio questi mangerà. Se il piccolo rifiuta quello che gli è stato preparato, importante è non far pesare la cosa e offrirgli le stesse opzioni di cibo del resto della famiglia, quindi tornare serenamente al proprio pasto.

Si otterrà comunque un risultato: o mangerà quello che aveva già nel piatto o qualcos’altro. importantissimo è incoraggiare il bimbo a provare nuovi cibi. Potrebbe sperimentare una pietanza che non ha mai assaggiato da 10 a 15 volte prima di rendersi conto che gli piace davvero. Per questo non bisogna demordere o sentirsi frustrati, ma incoraggiarlo anche se assaggia un boccone piccolo.

Altri suggerimenti utili

Come regola generale, per aiutare i bambini a mangiare meglio durante i pasti, si possono seguire alcuni suggerimenti:

  • limitare le bevande prima dei pasti
  • pianificare l’ora della merenda evitando spuntini tutto il giorno
  • ricordare che i bambini ci osservano, per questo dobbiamo mangiare bene innanzitutto noi grandi
  • ricordare l’importanza di sedersi a consumare insieme in famiglia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.