Google progetta un assistente personale per medici e infermieri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Un'app medica che sia in grado di aiutare medici e infermieri con diagnosi e terapie. E' questo il nuovo progetto di Google che, proprio per raggiungere l'obiettivo, ha assorbito Deepmind Health, la divisione che si occupa di intelligenza artificiale applicata alla salute. 

Il colosso di Mountain View ha come obiettivo quello di espandere l'app medica Streams fino a renderla “un'assistente basato sull'intelligenza artificiale per ogni infermiere e dottore, combinando i migliori algoritmi con un design intuitivo, il tutto sostenuto da prove rigorose”, si legge in un post pubblicato dalla compagnia sul suo blog. 

In realtà l'app Streams è stata lanciata verso la fine del 2016 in collaborazione con il servizio sanitario nazionale del Regno Unito, ma Google ha deciso di potenziarla. Attualmente, è in grado di velocizzare la comunicazione tra le varie componenti della macchina ospedaliera, segnalando eventuali valori anomali nelle analisi.  Alcune applicazioni sono già in fase avanzata, spiegano gli esperti, da quella che trova le malattie dell'occhio a quella che aiuta a pianificare le radioterapie a quella che rileva eventuali deterioramenti nella salute di un paziente dalle sue cartelle elettroniche. “Il team che lavora a Google, insieme ad altri colleghi in tutta l'organizzazione, aiuterà a far sì che questa visione diventi realtà”, conclude il post. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.