Ecco la nazionale italiana hacker

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

E'pronta a partire la nazionale italiana hacker, il gruppo di ragazzi di varie età che rappresenteranno il Bel Paese  ai campionati europei di sicurezza informatica (Ecsc 2018) che si terranno a Londra dal 14 al 17 ottobre prossimi.

Ecsc 2018

I campionati europei di sicurezza informatica si svolgono all'interno delle iniziative del National Cyber Security Programme, l'iniziativa è supportata dall'Enisa, l'Agenzia Europea per le reti e le dell'Informazione. La mission dell'organizzazione è, si legge el sito ufficiale, quello di “mettere la cybersecurity al servizio dell'umanità, al fine di promuovere una società pacifica preoccupata della salvaguardia dei valori democratici, della libertà di insegnamento, della dignità e del pensiero critico”.

Il torneo vedrà impegnate 17 squadre da varie nazioni del mondo. Il compito di formare la nazionale tricolore di cyberdefender è stato affidato al Cini, il consorzio interuniversitario nazionale per l'informatica. La nostra nazionale è composta da cinque giovani di categoria junior (14-20 anni) e cinque di categoria senior (21-25 anni). In questi giorni per gli 'allenamenti' è in ritiro alla Scuola Imt Alti Studi di Lucca.

I dieci informatici sfideranno i partecipanti a colpi di crittografia, sicurezza del web e dei sistemi 'mobile', nonché analisi dei malware, vale a dire quei virus malevoli che mettono sotto scacco i dispositivi di mezzo mondo, spesso a fini estorsivi. E' la seconda partecipazione per l'Italia a questi campionati dopo avere conquistato, lo scorso anno, la medaglia di bronzo a Malaga, in Spagna. In bocca al lupo, ragazzi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.