Lasagne gran magro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Durante la Quaresima, periodo di quaranta giorni che precede la Pasqua, si tende a mangiar di magro. Benchè oggi si sia meno rigidi. Ai tempi di Carlo Magno, invece, chi trasgrediva cibandosi di carne veniva punito con la pena di morte. Gastronomicamente parlando la lista degli alimenti proibiti comprendeva anche i latticini e i tuorli delle uova, di conseguenza, la cucina del periodo quaresimale era basata principalmente su pane, polenta, ortaggi, legumi e naturalmente il pesce. Un piatto dei giorni nostri, sfizioso, ma perfetto per questo periodo, sono senza dubbio le lasagne gran magro, tipiche del piemonte. Un piatto in cui potrete dilettarvi, senza particolari difficoltà. Ecco la ricetta.

 

Ingredienti (per 4 persone)

Lasagne – 250 g

Pomodori pelati – 300 gr

Melanzane – 400 g

Spicchio d'aglio – 1

Ricotta – 200 G

Grana grattugiato – 30 g

Olio, sale, pepe q.b

 

Preparazione

Dopo aver tagliato a dadini le melanzane, sciacquatele sotto l’acqua corrente, sgocciolatele ed asciugatele con carta da cucina. In una casseruola versate un pò di olio con l’aglio pelato e schiacciato, e dopo averlo fatto imbiondire, unite le melanzane, cuocendole a fuoco lento per 10 minuti. Aggiungete poi i pomodori e cuocete per 20 minuti a fuoco basso. Cominciate poi a coprire i vari strati della sfoglia delle lasagne in una pirofila, aggiungendo la ricotta e una spolverata di grana. Procedete così fino all’esaurimento degli ingredienti. Cuocete a forno caldo a 200°, per 25 minuti.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.