La schiacciata fiorentina, una prelibatezza che fa subito festa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Soffice e profumata, la Schiacciata Fiorentina è quella prelibatezza che nel capoluogo toscano fa subito Carnevale. Le sue radici affondano nella cucina povera e semplice che sfruttava i pochi ingredienti a disposizione per dar vita a una torta gustosa e sostanziosa. A ben guardare salterà subito agli occhi, la presenza dello strutto e talvolta persino dei ciccioli, che richiamano alla mente la tipica usanza carnevalesca di preparare ricette grasse in vista dell'inizio della Quaresima. Ogni famiglia fiorentina custodisce però la sua personale ricetta che tramanda di generazione in generazione, con l'immancabile giglio fiorentino! La forma a schiacciata? … Si narra che sia il frutto di una consuetudine introdotta dalle Suore di Santa Verdiana a Firenze che erano solite prepararla nelle teglie che utilizzavano per servire il pasto ai detenuti.

Ingredienti (per 4 persone)

Zucchero – 225 g

Olio extra vergine – 50 g

Lievito per dolci – 16 g

Farina 00 – 300 g

Uova – 165 g

Baccello di vaniglia – 1

Latte intero – 90 g

Arance – 1

Preparazione

Per preparare la schiacciata fiorentina iniziate a grattare la scorza dell'arancia in una ciotolina, poi spremetene il succo, filtratelo e tenetelo da parte. Rompete le uova in un contenitore e unite sia lo zucchero che i semi di vaniglia. Aiuntadovi con uno sbattitore montate il tutto, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Poi aggiungete la scorza di arancia grattata e l'olio. Una volta che l'olio sarà completamente assorbito, versate prima il succo d'arancia e poi il latte a temperatura ambiente. A questo punto aggiungete la farina, precedentemente setacciata, facendola via via assorbire. Una volta terminata la farina aggiungete anche il lievito e lavoratela ancora per 2-3 minuti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo che andrete a versare in uno stampo da 24X17 cm, precedentemente imburrato e infarinato. Cuocete in forno a 180° per 50 minuti, e una volta pronta e fatta intiepidire, spolveratela con zucchero a velo. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.