Calamari impanati: la risposta al mal di stagione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Aprile, dolce dormire“. Ma anche mangiare bene è indicato in un mese che ci travolge con i primi caldi, porta in dote allergie e un generale senso di fiacchezza. Nulla di cui preoccuparsi, è il cambio di stagione che mette alla prova l'organismo, abituato a 3/4 mesi di freddo e a diversi ritmi veglia/sonno scanditi dall'ora solare. Per tirarsi su e farsi forza un buon piatto può aiutare. Una cosa leggera ma sfiziosa, che sappia mediare tra l'ansia da prova costume dietro l'angolo e il nostro appetito. I calamari panati al forno sembrano fatti apposta per soddisfare la nostra esigenza. Ci comunicano che la stagione marittima è vicina ma, nello stesso tempo, ci tengono con i piedi ben piantati nella primavera

Ingredienti (per 4 persone) 

Calamari (o totani) (già puliti ed eviscerati) – 1,5 kg

Pan grattato – 6 cucchiai 

Parmigiano grattugiato – 2 cucchiai

Farina – 2 cucchiai

Limone – 1

Sale – qb

Olio extravergine d'oliva – qb 

Preparazione

Sciacquate i calamari, tagliateli a rondelle non troppo spesse né sottili e asciugateli. Irrorateli con l'olio extravergine d'oliva. A questo punto preparate la panatura col pan grattato, il formaggio e la farina. In seguito panate le rondelle di calamaro (e i tentacoli) con il preparato, senza lesinare sulle quantità. Peparare una teglia sufficientemente grande rivestendola con carta forno e inserire i calamari impanati. Oliare e infornare per 15/20 min a 240 gradi. A preparazione avvenuta salare e aggiungere il succo di un limone. Impiattare e servire.

Buon appetito

 

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.