Stop alle botticelle oltre i 30 gradi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:10

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha firmato un’ordinanza che vieta la circolazione dei veicoli a trazione animale, le cosiddette “botticelle”, in presenza di temperature pari o superiori a 30 gradi centigradi. “Se avete fatto una passeggiata per Roma vi sarà capitato di vedere i cavalli che trainano delle piccole carrozze adibite al trasporto dei turisti – osserva la Lega antivivisezione -. Sono i cavalli delle botticelle romane, un retaggio che può apparire 'romantico', ma che nasconde in realtà turni faticosi sotto il sole anche nelle ore più calde, lavoro forzato nel traffico di punta e condizioni spesso insopportabili per questi docili animali. Da anni ci battiamo per eliminare un servizio anacronistico e chiedere la sua riconversione in forma automatizzata”.  E aggiunte l’associazione animalista: “Non vi è infatti alcuna necessità di mantenere un simile servizio a detrimento dei cavalli: oggi più che mai la maggiore sensibilità verso i diritti animali e il miglioramento della tecnologia offrono lo spunto per un radicale cambiamento. In passato erano state messe a punto delle auto-botticelle che avrebbero potuto sostituire definitivamente i cavalli, ma di questo progetto non vi è più alcuna traccia. Resta invece lo sfruttamento degli equini per trasportare i turisti, senza considerate le caratteristiche etologiche e la sofferenza degli animali”.

Provvedimento in vigore fino al 30 settembre

L’ordinanza è immediatamente esecutiva e valida fino al 30 settembre. Il rilevamento delle temperature viene effettuato sulla base dei dati pubblicati dal Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia dell’Aeronautica Militare Italiana con riferimento alla stazione di Roma Urbe (reperibili sul sito www.metoam.it). Previste particolari regole per la tutela dei cavalli impiegati in manifestazioni ludiche e in eventi sportivi-agonistici, con l’obbligo di ricoverarli, subito dopo le attività, in ambienti freschi e areati, e altre che prescrivono la movimentazione degli animali durante il blocco della circolazione, secondo le indicazioni impartite dalla Commissione Medico Veterinaria. Alla base del provvedimento, si legge in una nota del Campidoglio, c’è l’esigenza di prevedere una maggiore tutela per i cavalli impiegati in attività di trazione di vetture pubbliche o private, e di quelli impiegati in attività ludiche e sportive, per prevenire potenziali danni alla salute degli animali, riferisce l’Adnkronos. “Le improvvise ondate di calore, sempre più frequenti e intense nelle nostre città, ci impongono di mettere in atto ogni azione per la salvaguardia dei cavalli impiegati nel traino delle cosiddette botticelle. Era necessario provvedere, anche in deroga alle attuali previsioni regolamentari e in attesa di modificarle, per tutelare in maniera diretta ed efficace la salute e il benessere degli animali”, sostiene Virginia Raggi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.