Stadio della Roma: oggi l'atteso annuncio?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:35

Il fatidico annuncio è atteso per le ore 15. Nella sede della Regione Lazio, la Conferenza dei servizi sullo Stadio della Roma, alla presenza di esponenti di Stato, Regione, Città Metropolitana e Roma Capitale, dovrebbe dare il proprio responso sulla struttura prevista in zona Tor di Valle.

Ieri sono stati affrontati i temi relativi ad ambiente, paesaggio, urbanistica e “servizi interferenti”. Proprietà delle aree e aspetti commerciali saranno invece discussi oggi. Carlo Notarmuzi, rappresentante dello Stato, ha affermato dopo la riunione che tutto è andato bene. “Abbiamo esaminato le prescrizioni – ha detto uscendo dalla sede della Regione – ormai siamo in dirittura di arrivo ma non credo ci siano più temi, sugli argomenti trattati oggi, che possano compromettere il buon esito della Conferenza dei servizi”.

Massimiliano Sieni, avvocato della Città Metropolitana, al termine della riunione ha aggiunto: “Qualcosa è stata rinviata a domani, stiamo andando avanti. Dal confronto tra tutte le prescrizioni sono emerse le necessità di fare coerenza tra una prescrizione e l'altra. È un lavoro di armonizzazione“. Nella sessione di oggi, che dovrebbe essere l'ultima, saranno trattate le tematiche di mobilità e viabilità, infrastrutture e servizi, oltre ai temi residui.

Nel dettaglio, il nodo è il Ponte dei Congressi. Non previsto nel progetto approvato in Campidoglio nel febbraio, sarebbe però indispensabile per evitare blocchi del traffico nel quadrante Eur-Torrino. Andranno migliorate nel progetto iniziale le “vie di fuga” per la sicurezza e incrementare nei giorni delle partite l’affluenza tramite i mezzi pubblici. Per quanto riguarda invece il Ponte di Traiano, per il quale in un primo momento sembrava non ci fossero i fondi per costruirlo, è intervenuto Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture: “Abbiamo messo 23 miliardi nel contratto di programma con l’Anas, che dal 1 gennaio 2018 vedrà anche l’integrazione con Fs. Non vedo difficoltà a trovare i fondi”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.