MERCOLEDÌ 03 OTTOBRE 2018, 10:43, IN TERRIS


L'EMERGENZA

Rifiuti: Costa fa da ponte fra Comune e Regione

Il ministro: "Percorso tecnico fra enti da avviare entro l'anno". I romani bocciano il servizio

LUCA LA MANTIA
Il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa
Il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa
I

l ministro dell'Ambiente si muove per risolvere l'emergenza rifiuti che attanaglia Roma da diversi mesi. Uno dei motivi del cortocircuito sul piano della nettezza urbana risiede nel mancato accordo tra Campidoglio e Regione Lazio sul sistema di smaltimento, in particolare dell'indifferenziato. 


Lo scontro

Via della Pisana (che ha formalmente la competenza in materia) continua a ribadire la necessità di una discarica di servizio, assente nel territorio comunale dalla chiusura di Malagrotta nel 2013, registrando però le resistenze di Roma Capitale e, in particolare, dell'assessora all'Ambiente, Pinuccia Montanari. La quale ha aperto solo sulla previsione di "impianti di smaltimento tecnologicamente avanti e sostenibili". Nelle more, però, l'indifferenziato viene conferito alle discariche di altre città del Lazio, con tutti i ritardi che ne conseguono sulla raccolta. 


Dialogo

Proprio sul gelo tra l'ente locale e quello territoriale vuole lavorare il ministro Sergio Costa che, a Radio Capital, ha annunciato un "percorso tecnico sui rifiuti in collaborazione con Regione Lazio, Comune di Roma e Città Metropolitana" da intraprendere entro il 31 dicembre. "Stanno già lavorando - ha spiegato - fanno infatti parte di una cabina di regia presso il Ministero del'Ambiente. Li abbiamo messi a lavorare insieme". Finalmente, ha aggiunto, "i tecnici della Regione Lazio e del Comune di Roma, insieme a quelli del Ministero, stanno parlando fra di loro sul tema. Ci sarà quindi un tavolo di confronto all'Ambiente, con Raggi e Zingaretti, alla mia presenza compresa quella del prefetto, per fare in modo che seguano decisioni politiche. In pratica sto facendo da ponte fra due soggetti che devono trovare una soluzione e che mi vedono come intermediario".


Servizio bocciato

Quello della gestione dei rifiuti è uno dei temi su cui i romani hanno sonoramente bocciato l'operato della giunta Raggi. Il voto medio - espresso nell'undicesima indagine sulla qualità della vita e dei servizi pubblici locali -  è di 3,8, peggio addirittura di quello sui trasporti (4,4), ma migliore di quello sulla pulizia delle strade (3,5). In quest'ultimo caso "la valutazione più negativa è quella espressa dai residenti del municipio VI, nella periferia est, nonostante in giugno sia stato avviato il nuovo sistema di raccolta differenziata porta a porta". Nella parte alta della classifica si posizionano i servizi culturali e il servizio idrico, con il Palaexpo al primo posto (7,7), seguito dall'Auditorium (7,6), dall'acqua potabile (7,5), dai Musei comunali (7,4) e dalle biblioteche comunali (7). "Assistiamo ad un peggioramento della qualità percepita da 11 anni, quest'anno per la prima volta c'è un lieve miglioramento, anche nei settori più critici", il commento del presidente dell'agenzia capitolina di controllo sui servizi, Carlo Sgandurra.

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
RIMINI

Anziani maltrattati, sequestrata casa di riposo

Arrestata la titolare della struttura
La sede della Bce
FRANCOFORTE

Bce, stop al Qe da gennaio e tassi fermi

Draghi: "Dati più deboli di quanto atteso. I bond in scadenza saranno reinvestiti"
Sala slot
CODACONS

Stop al proliferare delle sale slot in Puglia

La legge: "Divieto di esercizio in un raggio inferiore ai 500 metri dai siti sensibili"
Selattin Demirtas
TURCHIA

Demirtas contro i giudici: "Amici di Erdogan"

Respinta la richiesta di scarcerazione. L'ex leader filo curdo: "Vi allineate all'Akp"
GROSSETO

Quindici bimbi intossicati dal monossido di carbonio

Per alcuni di loro si è reso necessario il ricorso alla camera iperbarica
Soldatesse-bambine nelle Farc
ARGENTINA

Onu: "Proteggere coloro che difendono i diritti umani"

Coscientizzare la popolazione sull’importanza del rispetto e creare delle reti sociali
Il luogo dell'incidente
FRANCIA

Gilet Gialli: 23enne investito e ucciso da un camion

L’autista del mezzo pesante, 26 anni, è stato fermato e interrogato
Cristiani in Iran
IRAN

Arrestati più di 100 cristiani nell'ultima settimana

Secondo l'organizzazione Open Doors continua il clima di persecuzione ai danni della minoranza religiosa
SICILIA

Registrate tre scosse di terremoto in poche ore

L'epicentro individuato sulle Madonie, a Gangi
Omaggio alle vittime
ATTACCO A STRASBURGO

Il killer: "Vendetta per la Siria"

Chekatt lo avrebbe detto al tassista che lo ha accompagnato dopo l'attentato
Pierre Moscovici
MANOVRA

Moscovici gela Conte: "Taglio al deficit non sufficiente"

Il commissario Affari economici: "Vanno fatti altri passi". Tria resta a Bruxelles
TURCHIA

Treno ad alta velocità si schianta contro locomotore

Al momento il bilancio parla di 9 morti e 40 feriti