Riapre il ponte della Scafa: disagi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:22

Dalle 6 di questa mattina è stato riaperto parzialmente il ponte della Scafa, che collega Ostia a Fiumicino, chiuso lo scorso 20 agosto per sopralluoghi tecnici e ispezioni tra le proteste di pendolari e residenti. 

Chi può passare

Come annunciato ieri, il passaggio è consentito solo a veicoli leggeri, mezzi di soccorso e Cotral a senso unico alternato su una corsia centrale di circa tre metri. Su un lato, inoltre, è stato canalizzato in un passaggio di un metro il traffico pedonale e delle biciclette.

Disagi

La riapertura parziale ha fatto registrare code dalle zone di Ostia e Ostia Antica in direzione Fiumicino. Più contenute le file da Fiumicino verso Ostia. Mentre per la serata di oggi si prevede il contrario. Per tutta la notte gli operai hanno lavorato per asfaltare la struttura e sono state tolte altre tonnellate di materiale tra parapetti e marciapiedi. Sul ponte c’è una segnaletica di canalizzazione e i due accessi sono presidiati dai vigili di Fiumicino e del decimo Municipio.

L'infrastruttura

Il ponte della Scafa che attraversa il Tevere alla foce maggiore di Fiumara Grande è uno snodo nevralgico di tutto il quadrante a sud di Roma ed ogni giorno è attraversato da migliaia di veicoli di lavoratori diretti all'aeroporto o verso la Capitale, previa l'autostrada Roma-Fiumicino. Una struttura che da tempo si è rivelata insufficiente per i crescenti livelli di traffico, a seguito dell'incremento demografico dell'area, tanto che, quasi quotidianamente, si registrano lunghe file di veicoli sulla Strada Regionale 296 della Scafa, a cui il ponte è collegato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.