Pausa pranzo al Museo all'insegna della buona musica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:00

A Roma, i dipendenti, la pausa pranzo la fanno al museo. Infatti, dopo la sperimentazione estiva, fa il suo ritorno nella  Capitale la manifestazione “Pausa Museo: Mettiti in play!”. Un programma, come riporta Roma Today, di animazione culturale rivolto ai visitatori dei piccoli musei a ingresso gratuito promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. Gli eventi di intrattenimento, realizzati in collaborazione con la Casa del Jazz e RomaTre Orchestra, consentiranno al pubblico di trascorrere in serenità il tempo della propria pausa giornaliera (tra le 12.30 e le 14.00) lontano dal turbinio cittadino e dalla routine della quotidianità. Cittadini, turisti, ma anche i lavoratori, potranno rilassarsi nella loro pausa pranzo con le sinfonie classiche e della musica jazz circondati da straordinari capolavori custoditi in altrettanti maestosi palazzi quali il Museo Napoleonico, il Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese e il Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco. Questi spazi ospiteranno ogni martedì e giovedì “pillole musicali” articolate in tre brevi incursioni giornaliere della durata di 25 minuti ciascuna (ore 12:30, 13.00 e 13:30). Di seguito, il programma completo.

Museo Napoleonico – Martedì 14 Novembre
Poulenc: Sonata per clarinetto e pianoforte; M. e F. Jeanjean: Guisganderie
Alessandro Crescimbeni, clarinetto – Kwag Jongrey, pianoforte
In collaborazione con Romatre Orchestra.
 
Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese – Giovedì 16 Novembre
Riccardo Fassi
Da molti anni uno dei più importanti pianisti jazz italiani, Fassi è anche valente compositore, direttore d'orchestra, docente. Ha suonato con grandi musicisti americani come Steve Lacy, Roswell Rudd, Dave Binney e con tutti i più importanti musicisti jazz italiani.
In collaborazione con Casa del Jazz.
 
Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco – Martedì 21 Novembre
Cassadò: Suite per violoncello solo; J.S. Bach: Suite n. 4 per violoncello solo
Alessandro Guaitolini, violoncello
In collaborazione con Romatre Orchestra.
 
Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese – Giovedì 23 Novembre
Gershwin: Rapsodia in blu; D. Scarlatti: sonata in si, L 449; L.v. Beethoven: sonata n. 30 op. 109
Jacopo Feresin, pianoforte
In collaborazione con Romatre Orchestra.
 
Museo Napoleonico – Martedì 28 Novembre
Vittorio Mezza
Giovane pianista di talento, unisce studi classici a quelli jazz diplomandosi presso i Conservatori di Benevento e Santa Cecilia. Ha collaborato con grandi artisti americani come Dave Liebman e Gil Goldstein.
In collaborazione con Casa del Jazz.
 
Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese – Giovedì 30 Novembre
Rigoletto-Fantasie, per due flauti e pianoforte sui motivi dell’opera Rigoletto di Giuseppe Verdi Fantasia per due flauti e pianoforte sui temi di Un ballo in maschera di Giuseppe Verdi
Duo Brillante per due flauti e pianoforte sui temi dell’opera Guglielmo Tell di Gioacchino Rossini
Marta Lorenza Grieco, flauto – Michele Fiore, flauto – Giuseppe Barile, pianoforte
In collaborazione con Romatre Orchestra.
 
MARTEDÌ 5 DICEMBRE – MUSEO DI SCULTURA ANTICA GIOVANNI BARRACCO
Piazzolla: Café 1930, Libertango, Piazzolla, Oblivion; M. Ravel: Pavane pour une infante défunte; C.F. Defranceschi: Allure Dégingandée
Marta Nizzardo, clarinetto – Marcello Iannotta,chitarra
In collaborazione con ROMATRE ORCHESTRA
 
Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese – Giovedì 7 dicembre
Roberto Tarenzi
Tra i più dotati giovani talenti del panorama pianistico jazz italiano, Tarenzi è nato a Milano, ma è romano d’adozione da alcuni anni. Ha lavorato e inciso con grandi jazzisti americani come Dave Liebman e alcuni tra i più importanti musicisti italiani come i sassofonisti Stefano Di Battista e Rosario Giuliani.
In collaborazione con Casa del Jazz.
 
Museo Napoleonico – Martedì 12 Dicembre     
Paolo Tombolesi
Pianista particolarmente completo e stimato docente, Tombolesi ha studiato con Enrico Pieranunzi e Franco D’Andrea. Nella sua lunga carriera ha lavorato con una leggenda come Massimo Urbani e molti dei più importanti protagonisti della scena jazz italiana nonché con importanti solisti americani come Steve Grossman e George Garzone.
In collaborazione con Casa del Jazz.
 
Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese – Giovedì 14 Dicembre
Clementi: Sonata in re maggiore op. 40 n. 3; F. Liszt: Tre studi d’esecuzione trascendentale: n. 4 Mazeppa, n. 7 Eroica e n. 8 Caccia Selvaggia
Federico Ercoli, pianoforte
In collaborazione con Romatre Orchestra.
  
Museo Napoleonico – Martedì 19 Dicembre
Saint Saens: Sonata per clarinetto e pianoforte; R. Schumann: Tre romanze; Béla Kovacs: Sholem alekhem
Gianmarco Corinto – Michele Tozzetti, pianoforte
In collaborazione con Romatre Orchestra.
 
Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese – Giovedì 21 Dicembre
Schubert: Andantino varié D. 823; R. Schumann: Kreisleriana Op. 16; R. Schumann: Waldszenen Op. 82; F. Schubert: Lebensstürme D. 947
Anna Rigoni e Lorenzo Bovitutti, pianoforte a quattro mani
In collaborazione con Romatre Orchestra.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.