“Non mi ricandido, sarà un successo arrivare a fine mandato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:28

Virginia Raggi non si ricandiderà. Ad annunciarlo è lo stesso Sindaco di Roma: “In base alla regola dei due mandati direi di no”. Le dichiarazioni della prima cittadina della Capitale arrivano a margine di una conferenza risponde, a chi le chiede se intende ricandidarsi a Sindaco dopo la fine di questo mandato. Di recente è scoppiato il caso di Fabio Fucci, sindaco di Pomezia, entrato in rotta con il M5S proprio perché si vuole ricandidare, ma il primo mandato lo aveva già fatto come consigliere d'opposizione, così come la Raggi. “La regola è chiara e ce la siamo data”, argomenta Raggi, che a un giornalista che le sottolinea come servano due mandati per completare l'opera di un sindaco risponde: “Intanto direi che arrivare viva alla fine di questo mandato sarà un grandissimo successo“.

Fucci: “Non cambio idea”

Virginia Raggi “farà le sue valutazioni, la sua posizione non mi fa cambiare idea”. E' la risposta del sindaco di Pomezia, Fabio Fucci, intervistato da Fanpage.it, dopo la sua decisione di ricandidarsi per un terzo mandato nonostante le regole del Movimento lo impediscano. E così commenta la scelta della collega di Roma di non ricandidarsi: “Credo che il governo abbia bisogno di continuità, è illogico che un sindaco che secondo quanto detto e ripetuto anche dallo stesso M5S ha fatto bene, oggi viene accantonato. È poco lungimirante”. E aggiunge: “Io non mi sto escludendo o tirando fuori, ma siamo di fronte a una interpretazione rigida per cui io sarò fuori da ogni incarico una volta concluso il mandato. Non cerco la carriera politica e un seggio da qualche parte. Ho a cuore Pomezia”.

Il sostegno dei 5 Stelle

“Ha fatto bene. Noi siamo per rispettare tutte le regole che sono garanzia per il M5S e i cittadini. Chi non rispetta le regole o si sceglie un altro partito o rinuncia a fare politica nel Movimento”. Il capogruppo del M5S, Paolo Ferrara, interpellato a margine dell'Aula sull'annuncio dei Virginia Raggi di non ricandidarsi a sindaco. dà pieno sostegno alla scelta fatta dalla prima cittadina della Capitale. E sulla decisione del sindaco di Pomezia commenta: “Fucci deve cambiare partito? No, deve rispettare le regolare”. Roberta Lombardi, deputata M5S e candidata alla presidenza della Regione Lazio, commentando l'annuncio della Raggi, all'Ansa afferma: “Non capisco la notizia. Abbiamo una regola chiara e Virginia l'ha ribadita. Tutto qua. Anche quello per me in Regione sarà il secondo e ultimo mandato, poi tornerò in quel mondo reale sperando di averlo cambiato”.

Salvini: “Un grande regalo a tutti i romani”

Ironico il commento del leader della Lega Nord, Matteo Salvini: “Raggi non si ricandida? Dopo la tristezza di Spelacchio, è il miglior regalo possibile per i romani!”. Critiche anche dal Partito Democratico: “La retromarcia di Virginia Raggi, che non si ricandiderà alle prossime elezioni, è il riconoscimento pieno del totale fallimento di questa amministrazione targata M5s. Raggi scappa, si rifugia dietro il rispetto degli ordini del Movimento 5 stelle e di Casaleggio invece di impegnarsi per Roma e per i romani. Gli impegni col suo partito vengono prima della città che amministra”. È quanto scrive su Facebook la deputata del Pd Lorenza Bonaccorsi, presidente del Pd Lazio. “Che la sindaca non amasse Roma – prosegue Bonaccorsi – lo si era capito da subito: non c'è alcuna passione nel suo modo di amministrare la Capitale, tra gaffe, errori, blocco totale della macchina amministrativa e preoccupazione quasi solo per le continue nomine. Con la fuga preventiva dal Campidoglio attiva la conferma che di Roma non le importa nulla. #Raggiri“. Forza Italia condivide la sce del Sindaco di Roma, ma attacca la gestione della Capitale: “Il regolamento del Movimento 5 Stelle non è solo il miglior alleato dei romani, ma anche di Virginia Raggi. La norma dei due mandati, infatti, assicura ai cittadini che questa pessima amministrazione non proverà a fare il 'bis' e, allo stesso tempo, evita all'attuale sindaco di sottoporsi a un nuovo giudizio elettorale che non potrebbe essere diverso da una sonora bocciatura”. Ad affermarlo è Annagrazia Calabria, leader di Forza Italia Giovani, che aggiunge: “Purtroppo, da qui a fine mandato ci aspettiamo ancora tanti problemi e disagi per la Capitale e per i suoi abitanti, costretti a convivere con i disservizi e con un crescente degrado“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.