Nei prossimi anni Roma sarà un cantiere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:35

Prepariamoci ai cantieri e agli inevitabili disagi, passaggio obbligato per restituire a Roma la dignità di una capitale europea dopo anni difficili. Nei prossimi 3 anni il Comune investirà oltre 313 milioni per intervenire sulla manutenzione urbana e sulla realizzazione delle infrastrutture, rifare strade e ponti, programmare e agire per la messa in sicurezza degli edifici pubblici, delle scuole e del territorio.

I fondi

Questi sono gli obiettivi, spiega il portale dell'ente locale, degli stanziamenti per il Dipartimento Lavori pubblici del Campidoglio (Simu) previsti nel Piano investimenti contenuto nel bilancio di previsione 2019-2021. Altri 60 milioni di euro vengono assegnati ai Municipi per le opere di loro competenza. “La nostra visione del futuro non può prescindere dal prendersi cura della città attraverso la manutenzione di strade e infrastrutture, la salvaguardia del territorio, la legalità degli affidamenti per la realizzazione delle opere. Gli interventi che abbiamo deciso di finanziare sono importanti e necessari: nuovi ponti, strade più sicure e consolidamento dei punti fragili del territorio, senza trascurare l'edilizia pubblica. Abbiamo impostato un lavoro nuovo, che punta a una più efficiente programmazione degli interventi, affinché i fondi stanziati dalla manovra ‘Sblocca Roma’ si trasformino al più presto in cantieri e opere per migliorare la vita dei cittadini”, dichiara la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Via libera ai cantieri

“Abbiamo previsto interventi in gran parte subito cantierabili, grazie a una intensa opera di progettazione svolta durante l'anno. In questo modo sarà dato il via a un ciclo virtuoso che renderà possibile, già dai primi mesi del prossimo anno, vedere nuovi cantieri in tutta la città. Una particolare attenzione è stata posta al dissesto idrogeologico che caratterizza il nostro territorio, prevedendo opere puntuali e attivando nuovi canali di collaborazione per organizzare gli interventi e i finanziamenti. Voglio senz'altro ringraziare il Dipartimento per l'assidua collaborazione”, ha aggiun l’assessora alle Infrastrutture, Margherita Gatta.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.