Mobili scaricati in strada, incivile filmato e multato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:28

Proseguono le segnalazioni dei cittadini che consentono al Comune di multare chi non rispetta le norme in materia di rifiuti. Stavolta la contravvenzione è stata elevata nei confronti di una persona che ha scaricato pezzi di mobili di fronte ai raccoglitori dell'indifferenziata posizionati a Vigna Stelluti, a Roma nord, senza accorgersi di essere filmata. 

Inciviltà

Il video, ha riferito la sindaca Virginia Raggi sul suo profilo Facebook, è stato poi inviato alla polizia Roma Capitale che ha effettuato i controlli del caso e “multato l'incivile” il quale “avrebbe potuto portare i rifiuti presso un'isola ecologica o chiederne il ritiro gratuito presso la sua abitazione all'Ama che gestisce la raccolta degli ingombranti a Roma. Non l'ha fatto e ha sporcato la nostra città”.

I video

Da Raggi i ringraziamenti alla cittadina che ha segnalato l'accaduto, “perché ha fatto capire che gli incivili restano una minoranza. Denunciare questi atti significa assolvere al proprio dovere di cittadini. C'è chi giudica ridicoli questi video. Ai romani dico di non avere timore di essere derisi da chi critica questi filmati: chi denuncia compie un servizio per la città e tutti i suoi cittadini, aiuta a tenere più pulita Roma. Siamo la maggioranza. Rappresentiamo la parte dei cittadini onesti che amano la propria città”.

Controllo condiviso

Peraltro, “l'atto di inciviltà di chi ha scaricato quel mobile nel mezzo di una strada è reso ancor più grave perché si è svolto a poca distanza dall'isola ecologica di Ama in via Battistini del XIV Municipio, nella periferia nord. Grazie alle segnalazioni dei cittadini, stiamo individuando e multando un gran numero di incivili. Si tratta di una partecipazione attiva al controllo del territorio che si sta sempre più intensificando, anche con foto e video, e che si aggiunge al lavoro svolto ogni giorno sul territorio dalla Polizia Locale e dalle forze dell'ordine per contrastare ogni tipo di reato ambientale. Per questo vi chiedo di continuare a inviare le vostre segnalazioni senza paura di essere derisi. Insieme possiamo cambiare Roma“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.