VENERDÌ 19 LUGLIO 2019, 10:31, IN TERRIS


BEL PAESE

L'oro di Roma è il turismo

Boom di arrivi soprattutto dalla Russia. I dati Enit e le strategie di Unioncamere

GIACOMO GALEAZZI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Una turista in Piazza San Pietro
Una turista in Piazza San Pietro
R

oma traina la spesa dei turisti stranieri in Italia (+5,8%) e crescono le vendite del turismo organizzato. E nel primo trimestre 2019, con 44mila arrivi aeroportuali dalla Russia si consolida il trend dell’aumento di passeggeri soprattutto da Mosca e San Pietroburgo. Novantaquattro milioni di turisti, 216 milioni di notti trascorse in Italia. 42 miliardi di spesa solo degli stranieri, tra città d’arte  in paesi di montagna e in riva al mare e soprattutto lauti pranzi, visto che un ruolo fondamentale nell’attrarre viaggiatori nel nostro paese è svolto, cifre alla mano, dalla gastronomia, riferisce Repubblica. L’Italia del turismo cresce del 2,8 % e rappresenta il 13 per cento del prodotto interno lordo,  supera la Francia tra i paesi europei mentre la Spagna, pur restando prima, cala, secondo i dati Enit. Ne hanno discusso stamattina a Roma in una tavola rotonda organizzata da Unioncamere Lazio il cofondatore di Bto Educational, Robert Piattelli e la responsabile promozione Isnart, Alessandra Arcese che hanno premiato le 13 imprese riconosciute nell’ultimo anno come "avanguardie del turismo nel Lazio" insieme al presidente di Unioncamere Lazio, Lorenzo Tagliavanti, l’assessore regionale al Turismo, Lorenza Bonaccorsi e il direttore marketing di Enit, Maria Elena Rossi. "Il turismo è un asset centrale di sviluppo per il Lazio: le 75 mila imprese della filiera turistica costituiscono il 12% delle imprese della regione e danno lavoro a oltre 375 mila addetti. L’evento Buy Lazio da solo coinvolge 4500 professionisti del settore turistico, promuovendo le eccellenze enogastronomiche e artigianali del Lazio", afferma Tagliavanti.


Mare nostrum

È attivo da pochi giorni VisitOstia, il primo portale per la scoperta delle attrattive del mare di Roma che include le città di Ostia e Ostia Antica, una destinazione turistica unica per le opportunità che propone: sport, cultura, natura e mare. Una destinazione magnifica, racchiusa tra il blu del Tirreno, la riva sinistra del Tevere e le rigogliose pinete della riserva del litorale romano, dove la storia, gloriosa e millenaria, si coniuga alla perfezione con la sua spiccata vocazione sportiva e naturalistica, favorita dal clima mite e dalla presenza del mare e di immensi spazi verdi. VisitOstia suggerisce cosa fare, visitare, a quali eventi partecipare, dove dormire, mangiare, andare in spiaggia: come vivere al meglio le tante opportunità del territorio, tutto l’anno. "VisitOstia - spiegano i promotori al Messaggero - non è una guida ma un 'suggeritore': all’interno del portale, infatti, vengono proposti itinerari a seconda delle inclinazioni del visitatore. Qui si offre l’opportunità di scoprire Ostia e i suoi dintorni un giorno per volta, magari attraverso percorsi sportivi o artistici o architettonici o naturalistici". L’obiettivo è suscitare emozioni e suggestioni grazie alle immagini di altissima qualità che animano, in video e in fotografia, i diversi percorsi. Se non bastasse, c’è la possibilità di geolocalizzare la risposta alle proprie richieste, non solo in termini di percorsi ma anche di servizi. Insomma, tutta Ostia e Ostia Antica a portata di mano. E tutto gratuitamente, sia per il turista che naviga nel sito che per gli operatori economici che sono presenti all’interno delle proposte che vengono fornite. Tutto in lingua italiana e presto anche in inglese e tedesco. Ad aver realizzato e a dare vita a VisitOstia, sottolinea Il Messaggero, è un gruppo di professionisti profondi conoscitori del territorio ed esperti nel rispettivo campo, pertinente con la mission dell’operazione: marketing turistico, comunicazione, tour operating, ricettività turistica, storia dell’architettura, natura, ambiente e sport. Tra questi, conclude Il Messaggero, Silvia Boscolo, Luca Creti, Federico Lucchini, Giulio Mancini e Stefano Pietrolucci.

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione
PARIGI

Ricostruire Notre-Dame per far rinascere la fede

Messaggio di papa Francesco alla diocesi di Parigi impegnata a riportare al suo antico splendore la cattedrale gravemente...
Felice Gimondi
CICLISMO

Addio a Felice Gimondi, il campione che battè il Cannibale

L'ex ciclista colto da un infarto in Sicilia. Con l'amico-rivale Eddy Merckx segnò un'epopea di duelli...
ROMA

Un secolo e mezzo al servizio dell’infanzia

Il 20 novembre a Roma la serata per i 150 anni del Bambino Gesù. L’evento di solidarietà condotto da Amadeus...