“Hai dei figli maleducati” e accoltella l’amica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:21

Le ha urlato in faccia “Hai dei figli maleducati” e poi l’ha accoltellata. E’ la triste disavventura di una donna ucraina che per pura casualità non si è trasformata in tragedia: il grosso coltello da cucina usato dall’aggressore, una sua amica, non le ha colpito organi vitali. Il tentato omicidio si è consumato la scorsa notte in un appartamento al Trullo, nel Municipio XI di Roma. Vittima una donna ucraina di 31 anni, ferita gravemente da una connazionale di 33 anni che ospitava in casa. 

La dinamica

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Stazione Roma Villa Bonelli intervenuti in loco, le due donne hanno avuto una lite per futili motivi al termine della quale l’ospite ha impugnato un grosso coltello lungo 25 centimentri e si è scagliata con violenza contro la sua connazionale ferendola al corpo, alle mani e al collo. La 31enne è stata trasportata d’urgenza all’ospedale San Camillo-Forlanini. Qui i medici le hanno riscontrato diverse ferite lacero contuse alle braccia, alle mani (dove la 31enne ha subito il distacco osseo del quanto metatarso) ed una ferita sulla parte posteriore sinistra del collo. Refertata con 30 giorni di prognosi, seppure grave la giovane ucraina non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri hanno arrestato la 33enne con l’accusa di tentato omicidio. La donna è stata poi associata nella sezione femminile del carcere di Rebibbia

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.