MERCOLEDÌ 19 GIUGNO 2019, 11:10, IN TERRIS


LITORALE

Giallo di Torvaianica, in un video la svolta

Autopsia e alibi. Il punto sulla morte dei due conoscenti

WILLIAM VALENTINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'auto dove sono morti i due conoscenti
L'auto dove sono morti i due conoscenti
S

arebbe un video registrato dalle telecamere di una pompa di benzina situata nella zona del litorale a chiarire i dubbi degli investigatori sul giallo intorno al ritrovamento di due corpi carbonizzati avvenuto lunedì mattina a Torvaianica, nella provincia di Roma. Secondo gli inquirenti si tratterebbe di un omicidio-suicidio. Dalle immagini riprese dalla stazione di servizio, infatti, si vedrebbe Domenico Raco, una delle due vittime e conoscente di Maria Corazza, riempire una tanica di benzina non lontano dal luogo del delitto.


Il possibile movente

Come riporta l’edizione online del Messaggero, gli investigatori si interrogano su cosa possa aver spinto il killer ad uccidere la donna che conduceva una vita piuttosto ordinaria. Si ipotizza che i due avessero una relazione, smentita categoricamente dalla famiglia, ma confermata in maniera velata da alcuni testimoni ascoltati in queste ore da chi indaga. Una relazione che, secondo le ipotesi formulate dagli inquirenti, la donna voleva troncare. Raco potrebbe non aver accettato la scelta della donna spingendolo a commettere questo crimine.  


Le altre ipotesi

Dopo 12 ore di interrogatorio è emerso l’alibi di ferro del compagno della donna che di fatto ha escluso l’ipotesi che qualcuno potesse aver ucciso la coppia di conoscenti colto da un raptus di gelosia.  Secondo Messaggero gli inquirenti, Raco negli ultimi anni aveva trovato un impiego saltuario in una pasticceria finita al centro di un’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia. Tuttavia, la pista di un regolamento di conti tra cosche del litorale romano è apparsa subito poco credibile per gli investigatori.


L’autopsia

In un primo momento i medici legali avevano fissato gli esami sui due corpi per lunedì scorso. Tuttavia, per la complessità del caso, l’intervento è stato posticipato a sabato.  Come sono morti i due conoscenti? Sono stati uccisi entrambi prima del rogo? Soltanto l’autopsia potrà spiegare tutti i dubbi intorno alla vicenda.

 

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Una foto di Mattia Torre sui social network
CULTURA

Addio allo sceneggiatore Mattia Torre

Famoso per aver scritto la serie tv di culto “Boris”, era malato da tempo
Un'immagine del Santuario di Lourdes
PELLEGRINAGGI

La diocesi del Papa in viaggio verso Maria

Pellegrinaggio mariano a Lourdes dal 26 al 29 agosto organizzato dal Vicariato
Palazzo Chigi
POLITICA

Orsina: "Alleanza Pd-M5s? Ecco quando potrebbe avvenire"

Il direttore della School of Government della Luiss analizza gli scenari a Palazzo Chigi e dintorni: "Situazione...
GRECIA

Terremoto in Grecia, paura ad Atene

Il sisma, di magnitudo 5.3, ha bloccato molti in ascensore
Per il 91% degli italiani, le recensioni di TripAdvisor sono attendibili
OCCHIO AL WEB

Recensione negativa per TripAdvisor

Il Consiglio di Stato ha multato la nota community di recensioni online
Bossoli
CAMORRA

Doppia "stesa" a Napoli: paura nella notte

Due bossoli davanti alla chiesa dove fu ucciso Genny Cesarano