Furto e vandalismo nella Parrocchia di Sant’Ignazio di Antiochia: gettata a terra la preziosa reliquia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:41

Un brutto episodio di vandalismo, gratuito e deprecabile, è avvenuto, nelle ore mattutine, nella parrocchia di Sant’Ignazio di Antiochia, nel quartiere dello Statuario, in zona sud di Roma. Alcuni ignoti hanno fatto irruzione nottetempo nella chiesa, aprendo il reliquiario contenente una preziosa reliquia del santo (parte del suo cranio), sottratta dal suo luogo di custodia e gettata a terra con disprezzo. Alcuni parrocchiani, arrivati in chiesa sul presto, si sono trovati di fronte al triste spettacolo, riscontrando peraltro il furto di una somma di denaro e di alcuni computer. Sul posto è immediatamente intervenuta la Polizia scientifica per i rilievi del caso.

Parrocchia indignata

Non è stato profanato, secondo quanto constato dagli scopritori dell’atto vandalico, il tabernacolo contenente le ostie consacrate, fattore che, unito alla sottrazione di soldi e pc, escluderebbe la pista della profanazione, come avvenuto in altri recenti casi. Resta il fatto che, con assoluta mancanza di rispetto, è stata recata offesa e sfregio a un’importante testimonianza di vita terrena di Sant’Ignazio, destando scandalo e tristezza nell’intera e partecipata comunità parrocchiale dello Statuario, la quale non ha mancato di esprimere tutto il suo disappunto anche per mezzo social, postando foto dell’avvenuto vandalismo.

Le reazioni

Assieme alle rimostranze della Parrocchia, anche le istituzioni, per bocca dei consiglieri comunali Maurizio Politi e Flavia Cerquoni (appartenenti a FdI-An), hanno condannato quanto accaduto nella parrocchia del Municipio VII, stigmatizzando la violazione del reliquiario, oltre all’avvenuto furto: “Quanto avvenuto questa notte all’interno della Chiesa di Sant’Ignazio di Antiochia nel quartiere Statuario – hanno scritto in un comunicato – ci lascia senza parole. Il furto e la devastazione dei locali ecclesiastici sono un gesto gravissimo che merita una particolare attenzione. La parrocchia é da sempre centro spirituale e sociale del quartiere, luogo di preghiera e di ritrovo per tutta la cittadinanza. Per questo in qualità di amministratori locali e di esponenti politici esprimiamo la nostra solidarietà al parroco e a tutta la comunità dei credenti”. La stessa consigliera del VII Municipio ha poi spiegato a In Terris: “La Parrocchia è un importante luogo di aggregazione per il quartiere, punto di ritrovo per molti ragazzi. Al momento non ci sono elementi per identificare i responsabili ma l’episodio si inserisce in una serie di furti che hanno coinvolto numerose abitazioni negli ultimi mesi”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.