Follia a Roma: cerca di uccidere clochard con l'estintore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:25

Attimi di pazzia a Roma che potevano finire in tragedia. Un uomo ha aggredito con un estintore un senzatetto con una ferocia inaudita. Ad incastrare l'aggressore, un romano di 40 anni di professione guardia giurata, sono state le immagini acquisite dagli inquirenti grazie alla presenza di telecamere al Policlinico Umberto I. 

L'aggressione

L'aggressione è avvenuta lo scorso 2 aprile, nel sottoscala del reparto di Otorinolaringoiatria del Policlinico, dove la vittima era solita rifugiarsi per passare la notte al caldo. Quella sera, poco prima di mezzanotte il vigilantes, forse infastidito dalla presenza dell'uomo – ma le cause sono ancora al vaglio degli inquirenti – si è diretto nel sottoscala, ha afferrato un estintore e ha colpito il clochard alla testa mentre dormiva, provocandogli una frattura pluriframmentaria del cranio che ha causato il suo ricovero in prognosi riservata. Grazie anche all'aiuto delle telecamere, è emerso da subito il coinvolgimento del vigilantes. Arrestato dagli agenti del commissariato Università di Roma, diretto da Fiorella Bosco, dovrà rispondere di tentato omicidio. La guardia giurata non era nuova ai raid violenti: infatti, come denunciato dalla vittima stessa, tre mesi prima era stata colpita, sempre dallo stesso uomo, con un manganello telescopico in ferro. Ancora ignoto il movente. Intanto, le armi possedute regolarmente dal vigilantes sono state oggetto di sequestro cautelativo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.