Fiamme a Villa San Pietro, ospedale evacuato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:53

E'pronto all'evacuazione di buona parte dei ricoverati il nosocomio romano di Villa San Pietro, sulla Via Cassia, dove attorno alle 4 del mattino un incendio provocato da un corto circuito ha provocato una rapida diffusione di fumo, costringendo il personale a organizzare il trasferimento di almeno 400 pazienti. Secondo quanto riferito, nonostante le dimensioni contenute, il rogo avrebbe sprigionato molto fumo, tanto da raggiungere anche il reparto rianimazione: al momento, l'intera struttura sarebbe senza corrente elettrica e, anche e soprattutto per questo, si è deciso di procedere all'avvio delle operazioni di trasferimento. Nel frattempo, due reparti con 31 pazienti gravi sarebbero già stati evacuati sotto il coordinamento delle squadre di Vigili del fuoco, intervenute pressoché immediatamente coordinati dal comandante Giampietro Boscaino: le fiamme sarebbero state domate attorno alle ore 7 del mattino.

Unità di crisi

Stando a quanto riferito in una nota dell'Assessorato alla Sanità, la Regione Lazio ha attivato l'unità di crisi per sopperire all'emergenza dell'ospedale romano: “Sin dalle prime ore dell'alba si sta sviluppando un incendio con densità di fumo all'interno dell'ospedale Villa San Pietro a Roma – si legge nella nota -. E' prontamente scattato il piano di emergenza e tutti i servizi di soccorso e antincendio. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco ed è stata istituita prontamente l'Unità di crisi coordinata dall'Ares 118 per il trasferimento dei pazienti presso gli altri ospedali limitrofi che sono stati tutti allertati”.

In aggiornamento

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.