MERCOLEDÌ 31 LUGLIO 2019, 18:08, IN TERRIS


DISAGIO CAPITALE

Favorivano l'immigrazione clandestina: dieci arrestati

L'operazione, coordinata dalle Fiamme Gialle, ha coinvolto tredici persone

LORENZO CIPOLLA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
S

ono dieci gli arresti e tre gli obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina a Roma, eseguiti oggi dalla Guardia di Finanza su richiesta della procura della Repubblica, che coinvolgono alcuni dipendenti dell'Anagrafe capitolina. Le misure di custodia cautelare riguardano in tutto 13 persone, tra cui quattro in carcere, sei ai domiciliari e tre obblighi di presentazione. L’operazione è il risultato di un’indagine del Nucleo speciale Polizia valutaria delle Fiamme gialle che ha individuato un gruppo i cui componenti, nove persone originarie del Bangladesh, tre dipendenti pubblici della Capitale e altri due italiani, sono accusati a vario titolo di associazione a delinquere, corruzione, falso e favoreggiamento dell’immigrazione tramite la falsificazione di documenti, di certificati di residenza e di contratti d’affitto pagati in contanti o con ricariche di carte postepay.


La banda

Nell'organizzazione ognuno aveva il proprio compito. I bengalesi si occupavano di trovare, spesso tra i connazionali, chi avesse bisogno del rilascio o del rinnovo del permesso di soggiorno. Individuata la persona bisognosa, facendosi pagare tra gli 80 e gli 800 euro in base al tipo di operazione, s’incaricavano di sbrigare le pratiche amministrative rivolgendosi ai dipendenti comunali compiacenti, si presentavano agli appuntamenti agli uffici dei servizi demografici e ritiravano i certificati di residenza. Uno di loro, titolare di un’agenzia di assistenza fiscale, si occupava delle partite Iva e di rilasciare dichiarazioni fiscali fittizie.


Prenotazioni in bianco e falsi affitti

Le "tariffe" dei tre indagati del personale dell’Anagrafe capitolina coinvolto oscillavano invece tra i 50 e i 100 euro per emettere false dichiarazioni di residenza o prendere prenotazioni in bianco, da utilizzare in qualsiasi momento, anche in casi non urgenti. Uno dei tre dipendenti avrebbe continuato l’attività corruttiva anche dopo essere stato spostato ad un altro incarico, tenendosi in contatto tramite Whatsapp e con incontri nei bar. Nonostante l'età, in questa vicenda è implicata una persona novantenne insieme a un uomo di quasi mezza età, entrambi proprietari di immobili a Tor de’ Schiavi e Casal Monastero. Spettava a loro sottoscrivere contratti d’affitto o di comodato d’uso a persone che in realtà non sarebbero mai andate ad abitare in quelle case.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Tor Bella Monaca (Foto-Cgil Roma Rieti)
PERIFERIE

Tor Bella Monaca: famiglia di rom mandata via da una protesta

Il nucleo di quattro persone era legittimo assegnatario di un alloggio popolare, ora potrebbe rinunciare
L'ente pubblico che riscuote i tributi
ECONOMIA

Partito l'evasometro: monitora i conti correnti degli italiani

Vaglierà i movimenti e li metterà a confronto con la dichiarazione dei redditi. Strumento retroattivo fino a 5...
Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa
AMBIENTE

Primo stop del Conte II: forse slitta il decreto clima

Inizia il braccio di ferro con i renziani
Dispersione scolastica
RAPPORTO OXFAM

Cresce la dispersione scolastica

L'appello: "Il nuovo Governo investa nell’istruzione pubblica"
Italiani di seconda generazione
MIGRANTI

Istat: “I nuovi italiani sono oltre 1,3 milioni"

I bambini di seconda generazione costituiscono il 13% della popolazione minorenne
Emmanuel Macron e Giuseppe Conte
ITALIA - FRANCIA

Macron a Conte: "L'amicizia con l'Italia è indistruttibile"

Tra le intese confermate, quella sul dossier libico: "Convergenza franco-italiana"
Il giornalista Angelo Paoluzi

È scomparso Angelo Paoluzi, firma del giornalismo italiano

Direttore di Avvenire, è noto il suo impegno per un'informazione cattolica
Migranti
MIGRANTI

Nuovi sbarchi a Lampedusa, hotspot in emergenza

Un centinaio di persone arriva direttamente in porto, il centro è sovraffollato. Altre 109 a bordo di Ocean Viking
Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa
GOVERNO CONTE BIS

Decreto legge ambiente: sconti per chi rottama auto fino Euro4

Misure contro il consumo di plastica e per una mobilità sostenibile. Dal 2020 taglio 10% dei sussidi dannosi
Scozzesi in abiti tradizionali sventolano la St. Andrew's Cross
L'ANNIVERSARIO

IndyRef, la Scozia a cinque anni dalla scelta pro-Uk

Dall'exploit post-voto dell'Snp allo scetticismo per il Ref2. Ma la Brexit è un'incognita che continua a...
OCSE

Crollano le richieste d'asilo in Italia: -58% nel 2018

Il dato nel rapporto annuale dell'Ocse "Migration Outlook". Lo scorso anno accolte oltre il 30% delle domande
Papa Francesco - Foto © Vatican Media
UDIENZA GENERALE

Papa Francesco: "Senza Dio, i governi cadono"

La catechesi del Pontefice sul discernimento e l'opposizione del potere