Di Maio: “Virginia resta al suo posto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:29

Virginia Raggi resta al suo posto. A blindare la sindaca, mettendola al riparo da possibili fronde interne è Luigi Di Maio. “Io non ho notizie di nessun tipo di crisi di maggioranza nè tanto meno il movimento chiederà alla sindaca Raggi di farsi da parte” ha detto a Coffe Break su La7. Per il capo politico del M5s, l'unica colpa dei grillini, sulla vicenda legata allo stadio della Roma, è quella di essersi fidati “dell'avvocato sbagliato (Lanzalone ndr)”.

Compleanno difficile

E' stato un secondo compleanno amaro per la giunta Raggi, ancora scossa dall'inchiesta sull'impianto di Tor di Valle, che ha portato all'arresto dell'ex presidente Acea, Luca Lanzalone, e all'apertura di un'indagine nei confronti del capogruppo Paolo Ferrara (autosospesosi dal M5s). Da giorni si rincorrono voci di consiglieri dissidenti pronti a mollare la sindaca. Voci smentita da un post del M5s Roma:”Siamo tutti uniti insieme alla sindaca Virginia Raggi. Chi dice che siamo divisi afferma il falso. Lavoriamo tutti per la città a testa alta”.

“Nessuna divisione”

Che governare la Capitale fosse un'impresa i 5 Stelle lo sapevano dall'inizio e oggi, una settimana dopo l'inchiesta sullo stadio della Roma e a due giorni dall'avvio del processo alla sindaca sulle nomine, questa consapevolezza è più che confermata. “Stiamo lavorando su temi oggettivamente difficili, sono sicuro che i risultati presto si vedranno. Andare avanti non è mai stato in dubbio”, dice Enrico Stefano, presidente della Commissione mobilità.

Acea

Giovedì 21 giugno, ovvero dopodomani, inizierà il processo a Raggi che deve rispondere dell'accusa di falso in relazione alla nomina di Renato Marra, fratello dell'ex capo del personale Raffaele. La data di avvio del processo è stata fissata a gennaio dal Tribunale che ha accolto la richiesta di giudizio immediato avanzata dai difensori della sindaca. Lo stesso giorno occhi puntati anche sulla riunione del consiglio di amministrazione di Acea dopo le dimissioni dell'ormai ex presidente Lanzalone. Dovrebbe essere nominato il nuovo presidente. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.