Arriva Mic: Musei Civici a 5 euro per un anno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:54

Cinque euro per visitare tutti i poli compresi nella rete dei Musei Civici Roma. Questa la rivoluzione introdotta da Mic, l'iniziativa pensata dal Comune per valorizzare i suoi siti culturali e archologici. A un costo minimo (5 euro appunto) darà ai possessori diritto all'accesso illimitato nei Musei Civici per un anno. La card, spiega il Campidoglio, è disponibile per tutti i residenti, sia italiani che stranieri, i domiciliati temporanei e gli studenti delle università pubbliche e private della Capitale.

Cosa è compreso

Chi ha la Mic, ogni volta che lo desidera e senza pagare un biglietto d’ingresso, può entrare nei Musei Capitolini, alla Centrale Montemartini, ai Mercati di TraianoMuseo dei Fori Imperiali, al Museo di Roma in Palazzo Braschi, al Museo di Roma in Trastevere, ai Musei di Villa Torlonia, al Museo dell’Ara Pacis, al Museo Civico di Zoologia e alla Galleria comunale d’Arte Moderna. Si potranno ammirare le collezioni permanenti e visitare le mostre temporanee. Inoltre è possibile partecipare gratuitamente agli eventi, alle visite guidate e alle attività didattiche incluse nel costo del biglietto di ingresso al museo. In totale le opere esposte cui la Mic dà accesso sono oltre ventimila, le esposizioni temporanee 29 solo nel 2018.

Condizioni speciali

Per chi acquista la nuova card, sottolinea il Comune sul suo sito istituzionale, sono anche riconosciute condizioni speciali per visitare altri spazi del territorio, per esempio il Foro di Cesare, il Ludus Magnus e il Fontanone del Gianicolo, aperti normalmente a gruppi e associazioni culturali esclusivamente su prenotazione allo 060608. In questo caso i possessori della Mic pagano solamente il costo della visita guidata (attualmente obbligatoria) mentre il biglietto d’ingresso è gratuito. Per l’ingresso al museo del Circo Massimo valgono le stesse regole, salvo il sabato e la domenica, quando con la Mic l'accesso è libero e gratuito, senza necessità di prenotazione. Gli spazi espositivi del Museo di Roma Palazzo Braschi e del Museo dell’Ara Pacis che hanno una bigliettazione separata, e ospitano tre mostre nel calendario 2018,  non sono però inclusi nel circuito.

Dove acquistarla

Mic è disponibile da domani (5 luglio). Per acquistarla basta recarsi in uno dei musei del sistema (ad esclusione di Casa Museo Alberto Moravia e il Museo di Casal de’ Pazzi e dei Musei del Territorio), nei Tourist Infopoint di Termini, Nazionale, Minghetti, Sonnino, Fori Imperiali, Navona, Castel Sant’Angelo, Ciampino Apt e Fiumicino Apt. Oppure si può acquistare direttamente sul sito dei musei (con l’aggiunta di 1 euro di prevendita) per poi ritirarla in uno dei musei del circuito. La card è valida per 12 mesi ed è possibile rinnovarla. È nominativa e va mostrata insieme ad un documento di riconoscimento direttamente all’ingresso del museo, senza passare per la biglietteria. Le card acquistate nei Musei e nei Tourist Infopoint sono immediatamente attive, mentre le card acquistate online sono attivate al momento del ritiro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.