DOMENICA 25 MARZO 2018, 13:14, IN TERRIS

SEGNALAZIONE

Allarme terrorismo, sicurezza rafforzata

Sospetti su un tunisino pronto a mettere a segno un attentato. La Polizia: "Misure per le festività"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Esercito nei pressi del Colosseo
Esercito nei pressi del Colosseo
R

afforzate le misure di sicurezza e antiterrorismo a Roma. Secondo quanto si è appreso, nei giorni scorsi è stata ricevuta dalla direzione centrale Polizia di prevenzione del ministero dell'Interno una segnalazione da parte dell'ambasciata italiana a Tunisi: lì era stata recapitata una lettera anonima in cui si parlava di una possibile minaccia terroristica in Italia, in particolare nel centro di Roma, ad opera di un cittadino tunisino ritenuto appartenente all'Isis. Secondo quanto si è appreso l'uomo, con precedenti per droga, dovrebbe risiedere in Tunisia e potrebbe pianificare attentati nel centro di Roma. In seguito alla segnalazione, anticipata dal sito di Tgcom24, sono state ulteriormente rafforzate le misure di sicurezza nella Capitale, già elevate per l'allarme terrorismo internazionale.


Sicurezza per la Pasqua

Fonti di Polizia hanno poi precisato che il rafforzamento delle misure di sicurezza e antiterrorismo a Roma è legato al periodo di celebrazioni pasquali che, per l'aspetto religioso, possono essere di maggiore attrazione per potenziali attentatori. Le stesse fonti hanno sottolineato che non c'è un pericolo specifico legato a questa lettera anonima che ha fatto scattare accertamenti come sempre avviene dopo le tante segnalazioni di questo tipo, ma senza che vi sia alcuna valutazione seria rispetto alla fonte che l'ha diramata. Le misure di sicurezza sono peraltro già rafforzate per la Domenica delle Palme e la Settimana Santa, con particolare attenzione per la Via Crucis che Papa Francesco celebrerà venerdì al Colosseo.Secondo TgCom, dopo la segnalazione sono stati allertati i comandi dei carabinieri di Roma e i servizi esterni sul territorio, perché adottino tutte le misure volte a garantire la sicurezza dei cittadini ed intervengano, rispettando scrupolosamente le procedure operative, nel caso venga rintracciata la persona.


Falso allarme alla Rinascente

Una serie di verifiche sono state effettuate nelle due sedi della Rinascente di Roma, in via del Tritone e in piazza Fiume, dopo una telefonata anonima che segnalava la presenza di un ordigno. Gli edifici sono stati evacuati e sono stati fatti uscire dipendenti e clienti. Le bonifiche da parte degli artificieri della Polizia tuttavia hanno dato esito negativo e l'allarme è rientrato.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
Pietro Anastasi
IL CASO

Anastasi, il figlio rivela: "Aveva la Sla"

Il campione bianconero è deceduto a 71 anni: "Era stata diagnosticata tre anni fa. Ha scelto la sedazione...

"Fare i fessi" per il Vangelo

Nel Vangelo di questa domenica abbiamo Giovanni che indica l'Agnello di Dio che prende sopra di sé i peccati...
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
Famiglie povere in Italia
POVERTÀ

Catalfo: "Sostegno economico per le famiglie in difficoltà"

Così il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali alla giornata "WelfareLab" di Acli
Khalifa Haftar e Fayez al-Sarraj
LIBIA

Haftar chiude i terminal di petrolio

Onu: conseguenze devastanti. Sarraj potrebbe disertare la Conferenza di Berlino
I soccorsi a Rigopiano
COMMEMORAZIONE

"Aspettiamo ancora giustizia"

Nel terzo anniversario della tragedia di Rigopiano i familiari delle 29 vittime aspettano di conoscere la verità
Canto liturgico
DIOCESI ALIFE-CAIAZZO

Al via gli appuntamenti "Musica e canto nella Liturgia"

Prevedono sia teoria che pratica spaziando dall'animazione liturgica ai laboratori vocali e strumentali
Agenti di polizia
PUGLIA

Lamorgese: "Da lunedì 20 nuovi poliziotti a Foggia"

Specializzati nella tutela delle persone sottoposte a protezione personale
Migranti dell'Honduras in viaggio verso gli Usa attraverso il Messico
MESSICO

"Agiamo come il Buon samaritano, la politica è ambigua"

Le parole di mons. Calderón, vescovo di Tapachula, sulla carovana di migranti partita dall'Honduras
Il luogo della sparatoria
UTAH | USA

Sparatoria in una casa a Salt Lake City: 4 morti

C'è anche un ferito, sono tutti membri della stessa famiglia
Unicef in Libia
SOLIDARIETÀ

Libia: decine di migliaia di bambini tra violenze e caos

Lo denuncia Unicef: "Danneggiate circa 30 strutture sanitarie; 200.000 bimbi senza scuola"
Emmanuel Macron
FRANCIA

Parigi, dura contestazione contro Macron

Una trentina di manifestanti tentano un blitz al Theatre Bouffes du Nord: nel mirino la riforma delle pensioni