Ai Castelli Romani tornano i lupi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:17

Insieme alla neve, ai Castelli Romani questo febbraio ha regalato un'altra sorpresa. Il personale dell'area protetta del Parco dei Castelli Romani ha avvistato dei lupi, forse un branco stabile. Le immagini stanno girando sul web, mentre altre tracce della loro presenza sono state registrate nei giorni successivi all'avvistamento.

Come si legge su Roma Today, “vi sono elementi tali da lasciare dedurre che, con discreta probabilità, la (ri)colonizzazione dell’area dei Colli Albani sia ormai stabile da parte di questa specie, preziosa per l’ecosistema”. Una abbondanza di segni di presenza del lupo è stata individuata in aree molto frequentate dai cinghiali. Si tratta di un dato positivo, perché il fatto che i grossi suini selvatici abbiano un loro predatore darebbe un apporto di equilibrio all'ecosistema. 

“Il fatto che ci siano i lupi sul nostro territorio è un evento positivo – ha detto il presidente del Parco Sandro Caracci – significa che il territorio boschivo e montano ha un habitat naturale ottimale per la loro sopravvivemza. Sono anche un ottimo deterrente per la lotta al proliferarsi dei cinghiali, di cui sono degli ottimi cacciatori”. Numerose tracce del passaggio dei lupi sono state individuate nelle zone collinari e montane del territorio compreso tra Velletri, Nemi, Rocca di Papa e Rocca Priora.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.