VENERDÌ 09 GIUGNO 2017, 19:14, IN TERRIS

Addio ad Annarella, la nonna trasteverina che bacchettava i politici

E' morta a 91 anni la signora che, fuori dai palazzi del potere, "diceva la sua" alla classe dirigente. Protagonista di servizi televisivi, era diventata un vero e proprio personaggio

REDAZIONE
Addio ad Annarella, la nonna trasteverina che bacchettava i politici
Addio ad Annarella, la nonna trasteverina che bacchettava i politici
Annarella era definita "il terrore dei politici italiani" e non a torto. Vero e proprio personaggio dalle parti del centro di Roma, la signora 91enne è scomparsa oggi, lasciando di sé gli indimenticabili siparietti intrisi di sfrenati attacchi alla classe dirigente del nostro Paese, senza risparmiare davvero nessuno. Certo, aveva i suoi bersagli preferiti (l'ex presidente Berlusconi in primis) ma, da donna di sinistra, non risparmiava nemmeno gli esponenti democratici, esprimendosi in modo colorito e veracemente romano nei confronti delle figure in entrata e in uscita da Camera e Senato ma anche da Largo del Nazareno. La sua figura, in breve, era diventata una sorta di icona dell'anima più popolare della Capitale, esprimendo a voce alta il suo punto di vista, col suo modo greve e satirico al tempo stesso.

Annarella, la "fustigatrice"


Tantissimi i servizi televisivi che l'hanno vista protagonista man mano che la sua popolarità cresceva. Ma, senza dubbio, il suo campo di battaglia erano le strade di fronte ai palazzi del potere dove era solita prendere di mira i politici di turno con frasi eloquenti pronunciate in corrispondenza di riunioni importanti o vertici parlamentari di una certa rilevanza mediatica. Il tutto corredato dal suo modo di esprimersi da trasteverina doc, come egli stessa si definiva. Schietta, ficcante e popolare nel vero senso della parola, Annarella dispensava "sberle" verbali a destra e sinistra ma, il più delle volte, incarnava il ruolo di "consigliera", suggerendo strategie ed esprimendo opinioni con il suo solito e inconfondibile marchio dialettale.

Il saluto dei politici


E, quegli stessi politici che ha bersagliato, adesso la ricordano con un certo affetto, primo fra tutti il suo "pupillo" Pierluigi Bersani: "Ciao Annarella, ti voglio bene!", ha twittato l'ex segretario Pd. Ma anche i Cinque stelle la salutano ("Se ne va un pezzo di anima della nostra città. Ciao Annarè, Roma ti porta nel cuore!", il post della sindaca Virginia Raggi) e, allo stesso modo, l'ex amministrazione capitolina: "Con Annarella se ne va una vera democratica - ha scritto su Facebook l'ex sindaco Ignazio Marino -. Una donna saggia, trasparente e di sinistra, che diceva sempre la cosa più giusta e non quella più conveniente. Mi mancherai". In effetti, in quell'esile ma determinata figura emergevano con forza tutte le caratteristiche della romanità: le stesse che utilizzava per dire la sua, sempre e comunque.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano